Cultura & Spettacolo

Crotone: Ricordare per favorire la cultura dei diritti umani, se ne è discusso all’Istituto Lucifero

Il 27 gennaio di ogni anno si celebra la Giornata della Memoria per non dimenticare l’Olocausto. Questa data del 27 gennaio- scrive la    Prof.ssa Marina Agostino- è stata scelta perché in tale giorno nel 1945, le truppe dell’Armata Rossa riuscirono ad entrare nel campo di concentramento di Auschwitz, in Polonia, e salvarono i pochi sopravvissuti. In occasione della giornata della memoria nell’aula Magna dell’Istituto tecnico commerciale A. Lucifero si è tenuto un convegno sulla shoah, l’Olocausto del popolo Ebreo, tenuto dall’avv. F.sco Laratta. Sono state coinvolte le classi quarte e quinte  dell’istituto che hanno manifestato particolare interesse e sensibilità nei confronti dell’orrore  della shoah. Il relatore ha brillantemente erudito i ragazzi sul tema, ha illustrato quanto brutale e spietata è stata la Shoah, che ha avuto luogo negli anni trenta e quaranta, in Germania, con gli Ebrei, perseguitati, incarcerati, torturati massacrati e ferocemente trucidati nei campi di sterminio, in nome del falso principio della purezza della razza ariana. L’avv. Laratta – conclude la Prof.ssa Marina Agostino – ha illustrato gli orrori della guerra facendo anche specifici e opportuni riferimenti agli orrori della shoah nel nostro territorio. Si è sottolineata la necessità del ricordo di quanto è avvenuto in quei terribili anni al fine di esortare gli uomini a non rinunciare mai alla propria dignità ed umanità e a favorire la cultura dei diritti umani per non ripetere azioni e crimini contro l’umanità stessa.