Sport

Crotone, protestano le società sportive di nuoto per il mancato avvio della stagione agonistica

Le società di nuoto crotonesi hanno dato vita, nel pomeriggio di oggi ad una manifestazione di protesta, prima davanti ai cancelli della piscina olimpionica e successivamente in piazza della Resistenza davanti al palazzo comunale.

Al centro della protesta il mancato avvio della stagione agonistica 2019/2020.

“C’era stato assicurato – sostiene Vincenzo Arcuri – che martedì 1° ottobre avremmo avuto accesso in piscina. Questo non o dico io, che sono il presidente della Rari Nantes Lucio Auditore, ma ci era stato garantito, direttamente dal sindaco di Crotone e dall’assessore allo sport che avevano dato rassicurazioni anche al presidente della FIN (Federazione Italiana Nuoto) per il Comitato regionale calabro. Ieri sera, continua Arcuri – il delegato provinciale CONI, Daniele Paonessa, si è incontrato con l’Amministrazione comunale, in particolare con la dirigente responsabile del settore e l’assessore competente, nel corso dell’incontro gli è stato comunicato che non ci sono i presupposti amministrativi per poter far accedere le società di nuoto e pallanuoto alla piscina olimpionica”.