Sport

Crotone: Perché non vogliono far allenare Ilaria? Lettera aperta alla città da Massimo Borracci

Riceviamo e pubblichiamo integralmente una lettera aperta di Massimo Borracci, Responsabile tecnico dell’ ASD NuotatoriKrotonesi:
“Cara Crotone,
ormai questo è il secondo anno che vivo nella vostra meravigliosa Città, che mi ha accolto con grande affetto e calore; e il mio ringraziamento, per questa possibilità, va principalmente al Presidente dell’ASD Nuotatori Krotonesi che ha deciso di affidarsi ad un fiorentino di Santa Croce.
Crotone la conoscevo solo tramite il mio grande amico e compagno di squadra dell’epoca, Michele D’Oppido, il quale dopo quasi 45 anni è ancora ricordato in tutta Italia come il più grande nuotatore Crotonese di tutti tempi.
Sono venuto a Crotone per portare la mia esperienza di allenatore e in questi due anni, grazie al supporto di una Società piccola ma strutturata da grande, credo di aver dato un forte impulso al nuoto crotonese, ma penso anche calabrese.
Abbiamo una squadra di esordienti chi primeggia in Regione, cinque di loro sono tra i primi dieci nelle classifiche Nazionali.
In campo nazionale abbiamo avuto la grande crescita e la grande progressione di Ilaria Fonte che ha portato il nome di Crotone in tutte le principali Piscine d’Italia vincendo decine di Meeting a livello Nazionale e classificandosi 10° ai campionati Nazionali. Ilaria non è sola perchè anche Federica Greco ha partecipato ai nazionali con buoni risultati.
Nonostante questi importanti risultati sportivi, sono pervaso da una profonda amarezza dovuta dal dover constatare, da sportivo, che lo sport non è sempre lealtà e rispetto altrui.
Sapere che la città che mi ha adottato, è dotata  di una Piscina Olimpionica pubblica e constatare amaramente che degli atleti – dagli otto ai sedici anni – non possono utilizzarla, è veramente avvilente per un “vecchio” allenatore come me.
Perché, al di là delle motivazioni che hanno determinato questa triste situazione per lo sport crotonese, di fatto, ad oggi, nonostante l’autorizzazione ottenuta dal Comune di Crotone, l’atleta di punta della Nuotatori Krotonesi, Ilaria Fonte, con tutta la squadra agonistica, non ha potuto iniziare la preparazione estiva in vasca da 50 m, precludendole risultati certamente di vertice, che avrebbero dato ulteriore lustro alla città di Crotone.
In questi due anni di mia permanenza nella vostra città, purtroppo, ho potuto constatare che esiste una migrazione sanitaria per problemi certamente più importanti  dello sport, ma sapere che si è costretti, pure, ad allontanarsi dalla propria città per motivi sportivi, nonostante le strutture presenti, appare del tutto illogico ed inaccettabile.
Perché, purtroppo, è quello che avverrà: Ilaria, pur in ritardo nella preparazione, dovrà trasferirsi probabilmente fuori Regione – Caserta e Firenze la stanno già aspettando, ma anche Cosenza è pronta – per poter completare una preparazione estiva mai iniziata in vasca da 50 m, così da garantirsi una partecipazione dignitosa alle finali del Campionato Nazionale.
Mi dispiace di essere stato costretto ad intraprendere questa iniziativa pubblica, attraverso una lettera aperta alla città, ma l’amarezza che tale situazione mi ha provocato non poteva rimanere nel silenzio, vista la mia lunga esperienza nel modo del nuoto, che mi ha portato a calcare i piani vasca di tutta Italia, senza mai scontrarmi con situazioni assurde ed inammissibili come questa.
Un abbraccio a tutta la città di Crotone”.
Massimo Borracci
Responsabile tecnico dell’ ASD Nuotatori. Krotonesi