Cronaca

Crotone: Parco macchine obsoleto al recapito cittadino di Poste italiane

Il tema della sicurezza entra di diritto nella vertenza che le organizzazioni sindacali di categoria hanno aperto ormai da tempo con Poste italiane.
In particolare, tra i tanti disagi che vengono denunciati c’è quello relativo alla sicurezza.
In particolare la Filp Cisl punta l’attenzione allo stato in cui versano i mezzi in dotazione al personale.
Per i dipendenti di Poste Italiane a Crotone e non solo si deve fare i conti con un parco macchine obsoleto e insicuro .
Mezzi inefficienti e richieste di revisione che vengono segnalate puntualmente ma che vengono puntualmente disattese.
Da tempo la Filp Cisl denuncia i problemi legati alla sicurezza sul parco macchine in dotazione al recapito di Crotone.
Nonostante le continue segnalazioni permangono dunque i ritardi aziendali sulle autorizzazioni alla manutenzione.
Problema peraltro diffuso in altri centri della provincia che si ripercuotono sulla qualità del lavoro offerto.
Per la Filp Cisl  tale situazione è tra le cause dell’inefficienze che l’utente registra sulla qualità della consegna (ritardi).
Questo uno dei motivi che induce il sindacato a prolungare lo sciopero delle prestazioni straordinarie da fino al 18 ottobre.