Cronaca

Crotone: Nigeriano arrestato per violenza sessuale

Nella serata di giovedì 17 settembre, gli agenti della polizia di Stato di Crotone, hanno tratto in arresto Pascal Ozemoya, 18 anni proveniente dalla Nigeria. Il diciottenne si è reso responsabile di violenza sessuale e resistenza a pubblico ufficiale. Nello specifico, intorno alle ore 21.30 circa del 17 settembre,  gli operatori di polizia, si sono recati in Via Nazioni Unite a seguito di una segnalazione per una lite in corso. Giunti immediatamente sul posto, gli agenti effettivamente notavano che vi era una colluttazione in atto tra il nigeriano e un giovane 20enne crotonese I .S. intervenuto in difesa di alcune ragazze, vittime di molestie a sfondo sessuale da parte dell’extracomunitario. Le ragazze – tra cui una minorenne – , sono state successivamente identificate( I. G. di circa 15 anni e M. G. di circa 20 anni ) ed accompagnate presso gli Uffici della Questura al fine di raccogliere la loro denuncia  su quanto accaduto. Le due ragazze hanno raccontato di essere state oggetto di violenze a sfondo sessuale da parte del Pascal, il quale le aveva in un primo momento importunate nei pressi del Tribunale, arrivando addirittura ad un contatto fisico,  avvenuto all’interno di un autobus di trasporto urbano. Il diciottenne, durante le operazioni di identificazione, ha opposto resistenza e ferito uno degli agenti che ne avrà per cinque giorni. Per questo motivo, il giovane nigeriano è stato tratto in arresto con l’accusa di violenza sessuale nonché per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. L’intervento rientre nell’ambito dei servizi mirati di controllo del territorio nonché di prevenzione e repressione dei reati in genere, disposti dal Questore della Provincia di Crotone, dr. Luigi Botte.

\n \n\n.\n\n