Cronaca

Crotone: Multe e controlli della Polizia di Stato alle bancarelle abusive

 

Nel corso dell’ultima settimana, personale della Polizia di Stato, nell’ambito di servizi predisposti per il contrasto all’abusivismo commerciale, in particolar modo nei confronti di bancarelle ambulanti, ha conseguito i seguenti risultati:
Nel pomeriggio del 5 maggio, unitamente a personale della Polizia Municipale di Crotone, si é proceduto al sequestro amministrativo della merce esposta ex art. 13 e 19 della legge n. 689/181 e alla contestazione amministrativa per la violazione di cui all’art. 29 comma 1 del d.lgs. n. 114/1998, nei confronti di A. V., crotonese, classe 1980, in quanto: “esercitava l’attività di commercio su area pubblica in forma itinerante privo della prescritta autorizzazione”, per una sanzione in misura ridotta pari ad € 5.164,00.
Nello stesso pomeriggio è stata, inoltre, contestata la violazione di cui all’art. 20 del codice della strada per: “aver occupato la sede stradale, senza il pagamento della prevista tassa di concessione”, per una sanzione in misura ridotta pari ad € 169,00, nei confronti di G. C., napoletano, classe 1974.
Nella giornata del 6 u.s., si è dato luogo al sequestro amministrativo della merce esposta ex art. 13 e 19 della legge n. 689/181 e alla contestazione amministrativa per la violazione di cui all’art. 29 comma 1 del d.lgs. n. 114/1998, nei confronti di D. A. A., napoletano, classe 1973, in quanto: “esercitava l’attività di commercio su area pubblica in forma itinerante privo della prescritta autorizzazione”, per una sanzione in misura ridotta pari ad € 5.164,00.
Nell’ambito degli stessi controlli, si è proceduto alla contestazione amministrativa per la violazione di cui all’art. 20 del codice della strada per: “aver occupato la sede stradale, senza il pagamento della prevista tassa di concessione”, per una sanzione in misura ridotta pari ad euro 169,00, nei confronti di V. G., cosentino, classe 1968.
Infine, si è proceduto al sequestro amministrativo della merce esposta ex art. 13 e 19 della legge n. 689/81 e alla contestazione amministrativa per la violazione di cui all’art. 29 comma 1 del d.lgs n. 114/1998, nei confronti di L. A., crotonese, classe 1978, in quanto: “esercitava l’attività di commercio su area pubblica in forma itinerante privo della prescritta autorizzazione”, per una sanzione in misura ridotta pari ad euro 5.164,00.