Attualità

Crotone: E’ morto Peppino Messinetti, il giornalista con la passione per il Crotone

E’ morto all’età di 86 anni, all’Ospedale San Giovanni di Dio dove era ricoverato il giornalista Giuseppe Messinetti, per tutti Don Peppino.
Decano del giornalismo pitagorico, nella sua lunga attività professionale ha collaborato con numerose testate.
Peppino Messinetti, in televisione come sulla carta stampata ha sempre espresso le proprie opinioni in maniera netta e decisa. La sua critica mai banale, arguta e puntuale.
Amava profondamente Crotone e la sua gente, con cui amava molto intrattenersi.
Chi lo ha conosciuto non dimenticherà mai le lunghe chiacchierate in Piazza Pitagora, all’angolo del banco di Napoli, punto d’incontro degli sportivi.
Sempre schietto e mai banale con la sua morte  se ne va un pezzo della nostra storia.
Ci lascia un giornalista attento osservatore dei fatti che hanno caratterizzato la storia di Crotone e non solo. Sia come giornalista, sia come sportivo.
Uomo di grande cultura e attento giornalista aveva una grande passione per il calcio ed in particolare un grande amore per il Crotone Calcio, di cui è stato anche direttore sportivo ai tempi dell’Us Crotone.
Una storia e un amore,  quella tra Don Peppino e il Crotone calcio che ritroviamo nelle pagine del suo libro “Dalla Marinella a Via Cutro”.
Duecento pagine in cui viene ripercorsa una storia meravigliosa che inizia sui campi polverosi della Marinella fino a giungere sul manto erboso dell’Ezio Scida.
“L’amore per il Crotone è un amore immenso!” dichiara nella sua ultima intervista rilasciata a Domenico Leonelli e Giovanni Monte, per la realizzazione del docufilm “Dalla polvere alla gloria”.
Un amore immenso che emerge chiaro nei suoi grandi occhi e nel suo dolce sorriso mentre, con la voce stanca ne racconta la splendida scalata alla serie A.
Con lui se ne va un pezzo della storia giornalistica della città di Crotone.
Lascia un vuoto enorme ed incolmabile nella sua famiglia, tra gli amici e nella cultura cittadina.
Chi lo ha conosciuto conserverà il ricordo di una persona sensibile e di un giornalista capace di discernere le opinioni dai fatti.
Non ti dimenticheremo mai!
(foto by Ros)