Politica

Crotone, Mano e Adamo (Articolo 1) denunciano carenze in tema di adeguamento sismico e chiedono la mappatura degli edifici scolastici

Riceviamo e pubblichiamo

Nella giornata del 15 ottobre 2019, si è verificato un preoccupante evento; una scossa di magnitudo 3,7 che fa seguito ad eventi sismici avvenuti nel crotonese già negli scorsi giorni.

L’orario in cui si è verificato l’evento desta ancor più preoccupazione per il fatto che, le scuole della città erano ancora aperte.

La storia italiana recente ci insegna che gli eventi naturali non sono prevedibili e, che ogni qualvolta si sono ignorate e trascurate le azioni in materia di messa in sicurezza, le situazioni sono precipitate irreversibilmente.

Perciò, tenendo conto che quanto accaduto oggi suona come campanello di allarme importantissimo per la nostra comunità e considerando che le strutture scolastiche della nostra città presentano carenze in tema di adeguamento sismico, risulta necessario non sottovalutare l’evento, pertanto, lanciamo un grido d’allarme, rivolto all’amministrazione comunale e a tutto il consiglio comunale affinché si facciano carico di queste evidenti problematiche, provvedendo con urgenza alla redazione di una mappatura di tutti gli edifici scolastici al fine di approntare in tempi ristretti gli interventi necessari per la messa in sicurezza.
Una prevenzione mirata non può sicuramente fermare un eventuale sisma, ma, riesce a contenerne i danni nelle strutture e a salvaguardare la vita umana.

Articolo Uno / Crotone Bene Comune
Ing. Vincenzo Mano
Arch. Fabio Adamo

strutture scolastiche della nostra città presentano carenze in tema di adeguamento sismico