Attualità

Crotone: Consiglieri sollecitano risarcimento ad aziende alluvionate nel 2010

I consiglieri comunali de I Demokratici, Manuela Cimino, Enrico Pedace e Antonio Fabio Trocino, in una lettera inviata al Prefettto di Crotone, Vincenzo De Vivo, al presidente della Regione Calabria Mario Oliverio e al sindaco di Crotone Peppino Vallone chiedono interventi urgenti in direzione di alcune aziende fortemente colpite dall’alluvione nel 2010. Con la presente, scrivono i consiglieri, raccolte le istanze dei rappresentati delle numerose ditte che nelle giornate dall’1 al 4 novembre 2010, in seguito ad abbondanti piogge durate ore, subirono ingenti danni alle loro attività, rilevati da apposita perizia tecnica estimativa, chiediamo a tutti i soggetti chiamati a rispondere per i danni sopracitati, il motivo per il quale ad oggi, trascorsi cinque anni dall’accaduto, non si è ancora provveduto al risarcimento degli stessi nonostante il Comune di Crotone abbia assunto l’impegno di procedere al riconoscimento del debito nei riguardi dei danneggiati e quindi si sia vincolato al pagamento degli importi quantificati.  È nostro dovere rammentare, concludono Cimino, Pedace e Trocino che, all’epoca dei fatti, così come tuttora accade, saltarono i tombini a causa dell’insufficiente portata degli stessi e si crearono accumuli di acqua e detriti dovuti alla cattiva manutenzione dei canali di scolo e delle griglie di raccolta. Per tutto quanto sopra riportato, chiediamo inoltre che si proceda il prima possibile con i dovuti risarcimenti a tutte queste aziende che quotidianamente tentano di sopravvivere pur avendo subito gravi danneggiamenti e nonostante la crisi economica che già da troppo tempo ha investito il nostro territorio. In allegato alla lettera, Cimino, Trocino e Pedace allegano il documento protocollato dai commercianti al Comune di Crotone in data 06.11.2015, al fine di ottenere una discussione sul punto, nel primo Consiglio Comunale utile.