Cronaca

Crotone: Mamadù riabbraccia la sua famiglia grazie ai condomini del Lido San Leonardo

Potrà finalmente riabbracciare sua moglie e conoscere la sua bambina, nata dopo la sua venuta in Italia, cinque anni fa, Mamdù, 36enne del Mali.
A dare vita al sogno di poter riabbracciare i suoi carii sessanta condomini del Lido San Leonardo che in vista delle festività natalizie hanno dato vita ad una colletta e acquistato il biglietto che lo riporta a casa.
Quella di Mamdù è la storia di milioni di migranti costretti a lasciare il proprio paese alla ricerca di fortuna e di una vita migliore.
Giunto nel nostro paese circa sei anni fa, Mamdù è uno dei tanti migranti che la notte trova riparo alla stazione ferroviaria e il giorno si arrangia svolgendo lavori di vario genere.
Il giovane malese in estate svolge alcuni piccoli lavoretti proprio al Lido San Leonardo e per lui tutti hanno una parola buona.
“È un bravo ragazzo Mamdù, sempre disponibile e grande lavoratore”, ci racconta commosso Roberto Bilotta, è lui che ha avuto l’idea di coinvolgere tutti i condomini in quella che possiamo definire “operazione solidarietà”.
Mamadù questa sera riabbraccerà la sua famiglia, stringerà per la prima volta tra le sue braccia la sua bambina e non c’è emozione più grande davanti ad una storia come questa.
Un regalo meraviglioso che mette ancora una volta in evidenza il grande cuore dei crotonesi in tema di accoglienza.