Cronaca

Crotone: lidi balneari e discoteche al centro dei controlli settimanali della Polizia di Stato

Prosegue intensa l’attività degli uomini della Polizia di Stato, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio e del “Piano di Azione Nazionale e Transnazionale – Focus ‘ndrangheta”.

Nella giornata del 5 agosto u.s., personale della Squadra Volanti ha deferito all’A.G. C. P., nato in Romania nel 1988, ritenuto responsabile dei reati di porto di armi od oggetti atti ad offendere e possesso di chiavi alterate o grimaldelli.

Nella stessa giornata, personale della Divisione P.A.S.I., unitamente a personale della Squadra Nautica, della Capitaneria di Porto e Polizia Municipale di Crotone, ha effettuato controlli amministrativi presso nr. 02 lidi balneari del capoluogo ed al termine delle verifiche i proprietari sono stati deferiti all’A.G. per la mancata esposizione della tabella dei giochi proibiti.

Infine, presso un box privato, il personale operante ha rinvenuto un deposito non autorizzato di bombole di gas per uso domestico. Dopo aver richiesto l’ausilio di personale di UPGSP e dei Vigili del Fuoco si è accertato che il deposito era privo di SCIA per la prevenzione incendi. Sono state rinvenute nr. 34 bombole piene e nr. 11 vuote in un locale ritenuto non idoneo, pertanto si è proceduto al sequestro penale ex art.354 c.p.p. nonché a deferire il titolare.

Nella giornata del 7 agosto u.s., personale dell’U.P.G.S.P. ha segnalato al Sig. Prefetto G. A. crotonese classe 1985, in quanto assuntore di sostanze stupefacenti. Nella fattispecie, all’esito di un controllo, lo stesso veniva trovato in possesso di gr. 0,6 di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”.

Nella serata di giovedì 8 agosto personale dell’U.P.G.S.P. ha segnalato al Sig. Prefetto T. C., nato a Crotone classe 1984, in quanto assuntore di sostanza stupefacente. Nella fattispecie, all’esito di un controllo, lo stesso veniva trovato in possesso di gr. 0,2 di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”.

Nella nottata tra l’8 ed il 9 agosto u.s., personale del Reparto Prevenzione Crimine di Cosenza ha segnalato al Sig. Prefetto P. A. nato a Verona classe 1992, in quanto assuntore di sostanza stupefacente. Nella fattispecie, all’esito di un controllo, lo stesso veniva trovato in possesso di gr. 3,0 di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”.

Nel pomeriggio di ieri, personale della Squadra Volanti ha deferito alla competente A.G. per i reati di “falsa attestazione a P.U.” e “uso di atto falso”, C. N. crotonese classe 1981. Nella fattispecie, il predetto, all’esito di un controllo di Polizia, esibiva patente di guida intestata ad altra persona.

Infine, in nottata, personale della Divisione P.A.S.I. – Squadra Amministrativa, unitamente a personale della Squadra Mobile e dell’U.P.G.S.P., in ottemperanza al progetto “Hera Lacinia – contrasto alla criminalità diffusa”, ha effettuato controlli amministrativi, presso la discoteca “Blue Bay” situata in questo capoluogo. In avvio di attività erano presenti in discoteca circa 200 persone mentre a fine controllo erano 760 i biglietti stampati dalla biglietteria informatizzata, quindi rientranti nel numero massimo di capienza che è di 1400 unità. Sul posto venivano individuati n. 6 operatori della sicurezza e n. 3 addetti ai parcheggi nonché numerosi addetti ai vari settori dell’esercizio. L’esercizio era munito di pagamento SIAE, autorizzazione ex art 68 T.U.L.P.S. e tutti i dipendenti identificati erano muniti di regolare contratto di assunzione. Si emetteva, nei confronti di uno dei titolari, biglietto d’invito a presentarsi presso questi Uffici, per l’esibizione del certificato prevenzione incendi e altra documentazione. Si procedeva, inoltre, alla contestazione della violazione per la mancata esposizione del cartello dei prezzi in uno dei bar interni alla discoteca per un importo in misura ridotta di € 308,00.
Altresì, veniva inviata segnalazione all’A.S.P. – S.I.A.N. di Crotone per la verifica della corretta applicazione del piano di autocontrollo igienico sanitario aziendale, denominato HACCP di cui al Reg. CE 852/04.