Cultura & Spettacolo

Crotone : “L’Europa” di Pompilio Turtoro nell’ultimo album dei Nomadi

 

Vi presentiamo “L’Europa” ultimo capolavoro artistico nato dalla penna e dal plettro di Pompilio Turtoro per “I Nomadi”. Musica e parole dell’artista crotonese che conferma e porta avanti alla grande la sua collaborazione con Beppe Carletti, tastierista fondatore  della band, è l’unico a farne ancora parte dal ’63 a 71 anni “suonati”!!!

Una ballata che trascina l’ascoltatore a muoversi al ritmo della batteria e della fisarmonica, cantata da Yuri Cilloni, ultimo innesto dei Nomadi, che ricorda per molti aspetti la voce di Augusto Daolio. Il pezzo fa parte dell’album “Nomadi dentro” uscito nei giorni scorsi e disponibile nei negozi di musica e negli store digitali.

Una visione dell’Europa ironica, per molti versi pessimista, ma sempre con quel  lume di speranza che le cose possano e debbano cambiare in meglio: “L’Europa è una bella cosa… …l’Europa è una cosa seria”. Allegoricamente alloggiata in un palazzo dove ad accoglierci c’è il più ammaliante degli uscieri, che per l’accesso all’ascensore che porta in paradiso richiede un obolo pesante. I personaggi che si incontrano all’interno sono i più svariati, dal prete alle prostitute, ognuno con il proprio bagaglio di compromessi da far accettare.

“L’Europa” descrive un po un groviglio politico che ha saputo trasformare l’unione dei popoli in un accordo monetario e finanziario, un passaggio che diventa obbligato da “cosa seria” a “polveriera”. Il tutto sotto la bandiera a dodici stelle, una copia sbiadita di un sogno americano mai raggiunto; “l’Europa senza miseria… seee”,  Atene in un letto d’ospedale a contrapporsi alle opulenti  nazioni del nord. E per finire non si poteva non fare un riferimento ai politici italiani descritti come “a Bruxelles una volta a settimana”.

Un brano da ascoltare e riascoltare, un album alla maniera dei Nomadi che contiene anche un pezzo inedito scritto da Francesco Guccini, la riconferma, semmai ce ne fosse la necessità, di Pompilio Turtoro, artista a tutto tondo della nostra terra che continua ad esportare la parte buona di Crotone!

Fabrizio Carbone