Politica

Crotone: La squadra e il Metodo di “La Prossima Crotone”

Entusiasmo e voglia di nuovo, è questa l’aria che hanno respirato quanti, nel pomeriggio di domenica 13 marzo, hanno preso parte alla presentazione della squadra de “La Prossima Crotone” la lista a cui sta lavorando la consigliera regionale  Flora Sculco in vista delle amministrative di giugno nella città di Crotone.
Nessun candidato a sindaco ma il metodo con cui la squadra, fatta di uomini e di donne che ha deciso di mettersi in gioco per il futuro di Crotone.
Nessuna alleanza con il Pd ma un cammino unitario verso il cambiamento, cambiamento che deve coinvolgere tutti.
Al fianco di Flora Sculco, Benedetto Proto, Antonella Cosentino, Sabrina Gentile e Ugo Pugliese.
Grandi assenti, per motivi strettamente personali Emilio De Masi, il docente di economia presso l’Università di Tor Vergata, Alberto Padula e il Primario di Ortopedia del San Giovanni di Dio Franco Oliverio.
Una squadra a cui hanno inoltre aderito: Luciana Gaccione, presidente provinciale dell’Aism, Giuseppe Frisenda da sempre al fianco e il giovane Davide Carrabbetta
Com’era già accaduto nella presentazione della Prossima Crotone avvenuta presso il Lido degli Scogli i componenti della squadra che hanno spiegato le ragioni che li ha mossi ad aderire al progetto  per poi snocciolare quelle che ritengono le priorità, i punti su cui intendono basare la loro azione di governo.
Per Flora Sculco che ha ribadito  l’importanza del Masterplan  “vanno archiviati e dimenticati i meccanismi e le liturgie ormai seppelliti dalla storia che hanno schiacciato Crotone in una marginalità gravissima, la città bisogno di un deciso e fortissimo cambiamento”. “ A Crotone – ha inoltre sostenuto Flora Sculco –  si è concluso un ciclo, è finita una storia che non è più ripetibile. Ora si si apre un nuovo ciclo, un nuovo inizio”