Attualità

Crotone: La crescita della città passa attraverso la collaborazione

Il belvedere della villa comunale di Crotone ha una nuova ringhiera grazie alla sensibilità dell’imprenditore crotonese Sergio Torromino.
Un intervento nato da una richiesta d’aiuto lanciata da Pino De Lucia, già presidente della Cooperativa sociale Agorà Kroton che ha in gestione uno degli angoli più suggestivi e storici della città di Crotone.
Un luogo che richiede manutenzione continua e spese consistenti che non sempre si riescono ad affrontare.
Da qui la richiesta d’aiuto subito raccolta dall’imprenditore, prontamente intervenuto con la sua azienda e i suoi uomini sistemando due cancelli d’ingresso in ferro battuto e la ringhiera del belvedere che affaccia sul porto, ormai obsoleta rimettendola così in sicurezza.
Un gesto di grande sensibilità che dimostra il grande senso di appartenenza e amore per la città.
Un gesto che come scrive lo stesso Torromino sulla sua pagina Facebook  vede insieme “DUE MONDI DIVERSI e un solo obiettivo: il bene della città…
Quante volte, commentando tra amici ci si è soffermati sull’esigenza di fare squadra, lavorare insieme per raggiungere obbiettivi comuni, con particolare riferimento alla crescita della città.
La collaborazione, il lavoro di squadra, diventano fondamentali per la crescita della collettività.
Come sostiene Torromino nel suo post “è bello e gratificante poter collaborare in sintonia e sinergia con il mondo dell’associazionismo e del volontariato, che a Crotone rappresenta da sempre un insostituibile e prezioso punto di riferimento, per le categorie disagiate, ma anche per la gente comune e per le istituzioni”. Come sostiene l’imprenditore crotonese: “Se unità d’intenti, collaborazione e sinergia, fossero il comune denominatore e principale obiettivo, in tutti i contesti, la nostra Crotone avrebbe sicuramente qualche problema in meno e qualche certezza in più”.