Cultura & Spettacolo

Crotone: inaugurata “EXARTE”, la mostra fotografica giovane dentro!

Inaugurata ieri sera la mostra fotografica intitolata “EXARTE” presso la Sala Margherita, messa a disposizione dal Comune di Crotone che ha patrocinato l’evento, con l’organizzazione supportata dall’Associazione Terre delle Jonio. A mettersi in gioco due giovanissimi crotonesi, Vincenzo Lucente e Doriana Federico, lui Architetto di 26 anni, lei Truccatrice di 23, li unisce la passione per quello che fanno, gli anni di un’amicizia profonda e la voglia di fare qualcosa insieme, qualcosa di artistico, qualcosa di forte!
“I miei studi mi hanno portato ad appassionarmi di fotografia – ci racconta Vincenzo – all’inizio fotografavo edifici ma non mi davano emozioni, poi ho visto un suo trucco e da lì abbiamo deciso di scattare insieme”.
“E’ nato tutto in modo molto spontaneo – spiega Doriana – abbiamo scelto un quadro come riferimento, il primo è stato “La battaglia delle Argonne” (forse il dipinto più famoso di Magritte) e insieme a tre modelle abbiamo impersonificato attraverso il trucco gli elementi del quadro, da lì il primo shooting fotografico di questi ritratti molto particolari”.
Diverse le opere d’arte usate come spunti di riflessioni per i diversi shooting fotografici dislocati all’interno di quella che era una chiesa del centro storico crotonese, oggi sconsacrata. Abbracciati dalle note di un violino, decine e decine di giovani passavano da una foto all’altra attraversando i diversi stati d’animo degli autori che, ci hanno raccontato, hanno scelto le opere su cui lavorare anche in base all’umore di quello specifico giorno.
La serata è stata inoltre impreziosita dal lavoro dal vivo dei due protagonisti della mostra, tre bellissime modelle si sono fatte truccare impersonificando tre soggetti famosissimi nel mondo dell’arte, Giuditta di Klimt – Flora dalla Primavera di Botticelli – La ragazza con l’orecchino di perla di Jan Vermeer “sono tre donne dall’impatto emotivo molto diverso tra di loro – continua Doriana – Giuditta, segno di forza, l’incanto della ragazza con l’orecchino di perla e Flora, la primavera!”
Le giovani menti crotonesi hanno bisogno di tutto l’appoggio e la fiducia che questa città può e deve fornire. Vederli a lavoro, osservarli mentre si mettono in gioco e cercano di costruirsi un futuro è a dir poco emozionante. Loro, il domani di questa terra, perché ancora non riusciamo a far si che siano l’oggi del nostro territorio, meritano attenzione, orecchie tese alle loro richieste, braccia aperte alle loro idee.
La mostra resterà aperta fino all’8 marzo dalle 17.00 alle 20.00.
Fabrizio Carbone