Cronaca

Crotone, in ricordo dei Vigili del Fuoco morti nell’Alessandrino all’Ezio Scida un minuto di silenzio

L’Fc Crotone Calcio e l’Associazione Nicol Ferrari prima dell’avvio del triangolare di calcio dedicato alla raccolta fondi per la realizzazione del parco giochi della “Casa di Nilla” hanno inteso ricordare, con un minuto di silenzio i vigili del fuoco morti nell’esplosione di Quargnento (AL) lo scorso 5 novembre.

Matteo Gastaldo, 46 anni; Marco Triches, 38 anni; Antonio Candido, 32 anni questi i loro nomi. I primi due sono di Alessandria, il terzo invece di Reggio Calabria.

Ricordare era doveroso in virtù del ruolo che i Vigili del fuoco svolgono sull’intero territorio pronti ad intervenire dove c’è necessita senza tener conto dei rischi.

La Crotone solidale ha voluto in questo un modo essere vicino alle famiglie e ai tanti uomini che quotidianamente svolgono con impegno professionalità e amore il proprio lavoro.

E in ricordo dei loro colleghi morti nell’adempimento del loro lavoro domani 4 Dicembre alle ore 20.00 al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Crotone, si accenderanno le luci di un albero creato dagli stessi vigili di Crotone alto 20 metri, fatto da una doppia scala italiana, attrezzo usato da sempre dal corpo nazionale, la stessa controventata e allestita nel parcheggio della caserma visibile a tutti i cittadini.

Ad un mese dalla scomparsa dei colleghi, alla fine dei festeggiamenti del giorno di Santa Barbara, un momento dedicato a chi in servizio ha lasciato la vita.

Per la realizzazione dell’albero sono stati usati 540,mt di illuminazione 1040 mt di fil di ferro per realizzare il cono, 42 tenditori, 300 mt di corda per i venti e 7 elementi di scala italiana 5 giorni per la realizzazione.