Politica

Crotone, impiantistica sportiva: Stanchi dei Soliti chiede pubblicazione bando e assegnazione delle strutture sportive prima delle amministrative

Pubblicare il bando e avviare la conseguente assegnazione delle strutture sportive della città prima delle elezioni amministrative a Crotone. E’ quanto chiede il gruppo di “Stanchi dei soliti” al Commissario prefettizio Tiziana Costantino.

“Assistiamo ormai da giorni – scrive Dalila Venneri – al “muro contro muro” che vede come protagonisti il Comune di Crotone, nella persona del Commissario Prefettizio Tiziana Costantino, e il Consorzio “Momenti di Gloria”. Motivo della contesa la struttura Comunale “PalaMilone” all’interno della quale si praticano diverse discipline sportive. Vicenda dai tratti oscuri, che vede il Consorzio avere la gestione “temporanea” (durata poi 8 anni) valida fino a revoca della stessa.
Il Commissario Costantino nel mese di marzo ha revocato le autorizzazioni a tutte le associazioni che avevano l’uso della struttura sportiva le quali si sono opposte rivolgendosi al TAR Calabria per richiedere nell’immediatezza la sospensione del provvedimento.
Il Commissario Costantino – prosegue Dalila Venneri – ha emesso un’ordinanza di sgombero che ha trovato l’opposizione dei componenti del Consorzio. Per dover di cronaca bisogna far presente che l’ordinanza pronunciata dai Giudici ha sospeso lo sgombero ferma la non utilizzabilità della struttura in assenza di preventiva autorizzazione dell’ente proprietario, che allo stato attuale delle cose di certo non verrà concessa.
Senza voler entrare nel merito dei fatti, dei giudizi e delle reciproche contestazioni, cosi come dei comunicati che da ambo le parti si sono susseguiti, Stanchi dei Soliti, intende riportare l’attenzione al bene pubblico da tutelare: il DIRITTO ALLO SPORT di Noi cittadini Crotonesi.

È doveroso tutelare tutti gli atleti, amatori ed anche i semplici spettatori delle manifestazioni sportive, senza distinzione alcuna, ma al contempo non possiamo prescindere dal pretendere il rispetto delle regole e della Legalità.
Stanchi dei soliti, come promotori di legalità, il bando lo pretende oggi, perché possa non essere utilizzato come moneta di scambio durante la imminente tornata elettorale.
Ci auspichiamo – conclude Dalila Venneri – che il bando venga pubblicato e l’assegnazione degli impianti sportivi tutti, venga fatta Durante la permanenza del Commissario Costantino. Questo perché il commissario prefettizio è per noi garanzia di legalità”.