Cronaca

Crotone, il coronavirus non ferma la tradizione: “Pellegrine in cammino con Maria”

Le restrizioni legate all’emergenza coronavirus non fermano la fede dei crotonesi.
Per la prima volta, infatti, nella millenaria storia religiosa i crotonesi non vivranno le emozioni uniche che suscita, il terzo fine settimana di maggio, il mettersi in cammino con Maria, in quella che tutti amano definire la notte della speranza e dell’affidamento in colei che è Madre d’amore e misericordia.
In tanti, nel pomeriggio di oggi, viste le limitazioni legate al Dpcm, hanno comunque mantenuto fede alla tradizione religiosa.
È il caso di “quattro pellegrine” (preferiscono essere definite così), che dopo aver reso omaggio alla Venerata Effige della Madonna di Capo Colonna, in Duomo, si sono messe in cammino per raggiungere il promontorio Lacino.
Tra le braccia, a turno, l’immagine della Madonna di Capo Colonna e i grani del rosario, nel pieno rispetto del cammino mariano, un cammino fisico ma soprattutto di fede. Una volta giunte al Santuario di Capo Colonna la recita della coroncina e il ritorno in città, un ritorno dettato dalla preghiera e dalla meditazione.