ISTITUTO SANT’ANNA STRISCIA
cai service
METAL CARPENTERIA

Crotone: Il coraggio delle scelte i laboratori di lettura della Rete Equilibri

Pubblicato il 4 aprile 2017 alle 19:28 - di Redazione

Il coraggio delle scelte è stato il tema dei laboratori di lettura, organizzati dalla Rete Equilibri , presso l’auditorium e la biblioteca dell’IC “ Alcmeone”, il 3 aprile 2017. Tanti i libri proposti dai ragazzi delle scuole partecipanti in un’atmosfera di partecipazione e impegno. Ci sono i ragazzi del Liceo Scientifico, di Rocca di Neto, di Casabona, di Cotronei, dell’Alcmeone. Vi racconterò del laboratorio che ho coordinato. Gli studenti del Liceo Scientifico, accompagnati dalla Prof.ssa Schipani, hanno letto brani tratti dal libro di Giuseppe Ayala Chi ha paura muore ogni giorno, coinvolgendo tutti gli ascoltatori nella storia della grande amicizia che legava Falcone e Borsellino e nel loro impegno quotidiano e sofferto di indagini complesse sul fenomeno mafioso. Le indagini diventano un viaggio metaforico e letterario verso “l’inferno della mafia”, mai vinta perchè “ la partita non è mai stata giocata”. Il fanatismo, la ferocia e l’ignoranza dei talebani, la guerra di religione , la schiavitù, il coraggio di opporsi, sono stati affrontati dai ragazzi della Scuola Media di Rocca di Neto tramite la lettura di brani dal libro Farida . Io sono Malala, il libro passa di mano in mano e i ragazzi della Scuola Media di Cotronei con le loro letture ci raccontano una storia bella e vera. Sembra quasi di vederla, Malala, ragazza pakistana, argomentare pacificamente per difendere il diritto all’istruzione delle bambine e delle ragazze e difendere il valore immenso dell’istruzione contro l’intolleranza, la violenza, il fanatismo, semplicemente scrivendo i propri pensieri. E poi un libro che sembra più leggero, Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte, proposto dai ragazzi dell’Alcmeone, (Plesso ex Università), rispetto alle letture precedenti, ma a sorpresa, in un giallo per ragazzi, troviamo i tanti ostacoli, le tante paure, le tante scelte con cui i ragazzi e i giovani del nostro tempo debbono misurarsi. Chi frequenta le scuole è accolto da un brusìo più o meno intenso , ma che fa sottofondo a tutte le attività, prodotto dalle comunicazioni di centinaia , se non di un migliaio, di persone in un edificio . E chi frequenta le aule scolastiche sa anche quanto sia difficile destare l’attenzione dei ragazzi. In questi incontri meraviglia sempre il silenzio e l’attenzione con cui vengono ascoltate le letture , che si addensano in emozione quando la lettura diventa espressione dell’anima. In questo laboratorio c’è stata la possibilità di far esprimere ai partecipanti le proprie considerazioni sull’attività a cui avevano partecipato e sono venute fuori delle riflessioni interessanti. Una studentessa del Liceo Scientifico, parlando a nome anche dei suoi compagni, ha detto che la partecipazione al laboratorio ha consentito loro di fare delle scelte, di escludere alcuni libri, di lasciarne altri iniziati, di confrontarsi con i compagni, di condividere un’idea, di essere protagonisti in tutte le fasi del laboratorio. I ragazzi di Cotronei e di Rocca di Neto hanno espresso considerazioni interessanti sul valore dell’istruzione e della libertà. In conclusione possiamo dire che il laboratorio sul coraggio delle scelte ha consentito ai ragazzi di vivere da protagonisti un percorso di cittadinanza reale e attiva, maneggiando con cura e delicatezza argomenti , situazioni, valori bollenti, tanto da farmi affermare : – c’è speranza, se questo accade qui !
Eugenia Garritani

AURUM FASCIONE

Condividi:

wesud è aperto alla condivisione di materiale e di idee, la responsabilità civile e penale di manoscritti e immagini ricevute è da imputare esclusivamente agli autori. La redazione, pertanto, non è da considerarsi necessariamente in linea con gli stessi.

Redazione