Cronaca

Crotone: Giro di vite della Procura della Repubblica sull’occupazione edilizia abusiva in tutta la provincia

Conformemente a quanto avvenuto in altre province della Regione e su impulso del Procuratore della Repubblica di Crotone, Giuseppe Capoccia, si è tenuto, questa mattina , in Prefettura,  un incontro finalizzato alla ricerca, anche in questa provincia, di uno strumento di garanzia alla corretta utilizzazione del patrimonio abitativo pubblico e per la tutela del principio di legittima aspettativa di fruizione da parte degli aventi diritto. Alla presenza dei Sindaci e Commissari straordinari di Crotone, Isola Capo Rizzuto, Casabona, Petilia Policastro e Strongoli e con l’intervento del Dirigente generale dell’Aterp si è discusso delle forme di collaborazione interistituzionali possibili ed idonee ad integrare le competenze dei diversi livelli, in una determinata azione di contrasto al fenomeno delle occupazioni abusive negli insediamenti di edilizia residenziale pubblica ma che sia all’interno di un’azione di rilancio delle politiche attive per la casa.

Le modalità pratiche dell’azione pubblica troveranno sintesi in un’intesa di prossima sottoscrizione, ove la casa è posta a riferimento di un percorso d’integrazione e crescita di fasce deboli della popolazione all’interno di un sistema di welfare moderno in grado di corrispondere alle mutate esigenze della domanda alloggiativa, avuto particolare riguardo ai contesti urbani esposti a fenomeni di marginalizzazione e degrado.

Si è in tal modo distinto un doveroso momento dell’intervento coattivo, preceduto tuttavia da una permanente azione di prevenzione e dal monitoraggio del patrimonio immobiliare, funzionale pure al controllo del territorio e tesa ad interrompere circuiti malavitosi e di microcriminalità, posto che tale fenomeno rischia, tra l’altro, di vanificare le attività locali di riqualificazione dei quartieri con compromissione di risorse finanziarie.