Politica

Crotone, Giovanni Iaconis (Riva Destra)su indagine piscina olimpionica: “il Sindaco si dimetta”

“Il Sindaco si dimetta e affronti da cittadino semplice e non da rappresentante istituzionale l’iter giudiziario connesso alla vicenda”.

È quanto scrive in una nota Giovanni Iaconis, Coordinatore provinciale per Crotone e Provincia di Riva Destra in relazione all’inchiesta sulla gestione della piscina olimpionica di Crotone che vede indagati: il sindaco di Crotone Ugo Pugliese, l’assessore Giuseppe Frisenda, il dirigente del Comune Giuseppe Germinara, il delegato provinciale del Coni Daniele Paonessa, il presidente del Consorzio Daippo Emilio Ape per i quali la procura della Repubblica ha applicato il divieto di dimora in città.

Nell’inchiesa risultano inoltre indagati l’ex assessore ai lavori pubblici, Salvatore De Luca e l’ex dirigente del Comune di Crotone Gianfranco De Martino.

“Lungi dall’esternare accuse e condanne di piazza, – scrive Iaconis – riteniamo che tale epilogo sia la strada migliore oltre che la più dignitosa da percorrere al fine, innanzi tutto di evitare sciacallaggi politici a cui, di certo noi non siamo abituati, ma sopratutto per ridare voce ai cittadini di Crotone da troppo tempo delusi e sempre più distanti dall’operato di una amministrazione partita con le solite buone intenzioni ma andata a impantanarsi prima in lotte interne che hanno portato a rimpasti fini a se stessi e adesso a far entrare la Digos nella casa dei cittadini qual’è il Comune di Crotone.
Questa città – conclude Iaconis – ha bisogno di buon governo, di scelte strategiche mirate alla crescita collettiva e non di personalismi che hanno portato sempre di più all’isolamento”.