Politica

Crotone, Fratelli d’Italia: “Siamo un partito leale, rispettiamo gli accordi locali e regionali”

Riceviamo e pubblichiamo

Fratelli d’Italia sostiene lealmente il candidato sindaco della coalizione di centrodestra Antonio Manica, ed è spiacevole doverlo ribadire ma si rende necessario farlo alla luce delle ricostruzioni parziali e fantasiose che sono apparse nelle ultime ore.

Nessun summit romano per rompere la coalizione, anche perché l’on. Wanda Ferro è quotidianamente aggiornata circa la situazione delle elezioni comunali di Crotone (e degli altri comuni della Provincia) e soprattutto perché Fratelli d’Italia è un partito leale e rispetta gli accordi locali e regionali (da Reggio Calabria a Castrovillari, sino al più piccolo dei comuni), senza se e senza ma. E questa competizione elettorale è la prima prova dello stato di salute del centrodestra che guida la Regione Calabria.

Ovviamente, sin dai primi incontri del tavolo del centrodestra di Crotone, Fratelli d’Italia ha sempre rivendicato la centralità dei partiti perché se mancasse tale centralità verrebbe meno la connotazione politica ed identitaria della coalizione stessa, che resta ed è una coalizione di centrodestra seppur allargata a movimenti e liste civiche. E, tra l’altro, se così non fosse non avrebbe nemmeno senso la partecipazione in una coalizione in cui il ruolo di Fratelli d’Italia sarebbe di semplice comprimario.

E il concetto è stato espresso ad Antonio Manica l’altro ieri durante un incontro nella sua sede elettorale sia dal coordinatore provinciale Michele De Simone e sia dal commissario cittadino Giuseppe Malena, incontro in cui non si è parlato di distribuzioni di cariche e di spartizioni di poltrone.

Fratelli d’Italia ha sempre manifestato con chiarezza le proprie posizioni, le proprie perplessità ed i propri dubbi facendo sempre e soltanto discorsi politici, e mai personalistici, e continuerà a farlo senza timori e con fermezza, ma con la consueta chiarezza e trasparenza.

In una coalizione così ampia come quella che si sta costruendo ci sono confronti aperti, come è giusto che sia, sui punti programmatici e sulla visione della città, ma anche sul metodo di lavoro e sull’impostazione della campagna elettorale.

Circa l’ingresso, o il ritorno, di una componente direttamente riconducibile a Forza Italia, ovvero Consenso (con una, due o tre liste), la scelta è una scelta interna a Forza Italia nei vari passaggi regionali fatti dall’on. Sergio Torromino e da Domenico Tallini (Presidente del Consiglio Regionale), di cui prendiamo atto e che siamo certi non avrà conseguenze sulla guida politica e amministrativa della futura giunta Manica, proprio perché sono garanti i vertici apicali di Forza Italia.

Fratelli d’Italia sarà ,sia all’interno che all’esterno, una componente leale al progetto politico che vede in Antonio Manica il candidato Sindaco, e si augura che tutte le altre componenti siano altrettanto leali prima, durante e dopo la campagna elettorale.

Il tempo del gossip, delle chiacchiere e del pettegolezzo è finito, e bisogna passare alle azioni. C’è una Città che ha bisogno di concretezza e determinazione, e Fratelli d’Italia c’è e ci sarà.