Cronaca

Crotone, file e assembramenti davanti al CUP dell’ASP: la denuncia dei cittadini

Sembrano non trovare soluzione i disagi per i cittadini che si recano al Centro Unificato Prenotazione (CUP) dell’ASP di Crotone, in via Bologna

Gente in fila sin dall’alba, persone di ogni età che, anche in tempo di Covid, sono sottoposte ad ore di attesa per poter prenotare una visita o pagare il ticket.

Una situazione che va a discapito delle fasce deboli, soprattutto quando a regolamentare l’ingresso, in tempo di distanziamento, non c’è nessuno.

L’assenza di vigilanza, questa mattina, così come ci è stato segnalato da alcuni cittadini, ha fatto registrare una vera e propria invasione degli uffici al momento dell’apertura, con gli utenti costretti ad aspettare in piedi il proprio turno.

Non poche le polemiche, da parte dei cittadini in fila per ore, stanchi di un turno che sembra non arrivare mai. Stanchezza che alcune volte si tramuta in discussioni e litigi poiché gli animi si scaldano

Una situazione a dir poco imbarazzante, soprattutto per gli anziani che, non riuscendo a sostenere l’attesa rinunciano e tornano a casa.

“Recarsi al CUP non può diventare una sofferenza”. Ci dicono alcuni lettori, nel chiedere alla nostra redazione di amplificare il loro disagio. “Ci appelliamo ai dirigenti dell’Asp – sostengono ancora – affinché intervengano, prendendo in seria considerazione i disagi che puntualmente vengono denunciati da noi cittadini”