Cronaca

Crotone: Fermati i tre scafisti dello sbarco del 24 maggio

A seguito della serrata attività d’indagine condotta dalla Squadra Mobile e dal personale della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Crotone, nonché dall’equipaggio del Pattugliatore della Guardia di Finanza P01 “Monte Sperone”, sono stati individuati e sottoposti a fermo di indiziato di delitto i cittadini egiziani SALAH Ahmed, cl. 94, HOWEG Ahmed, cl. 89 e MUHAMMAD Hamada, cl. 87, in quanto ritenuti responsabili, in concorso fra di loro del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina del gruppo di migranti (di nazionalità nigeriana, sudanese, ghanese, senegalese, gambese, malese, liberiana), soccorso in mare dalla motonave denominata “Tana Sea”, battente bandiera liberiana, e successivamente trasbordati sul Pattugliatore “Monte Sperone” approdato nel primo pomeriggio di ieri al porto crotonese.
L’incessante attività di ascolto dei migranti iniziata a bordo nave e proseguita ininterrottamente sino a tarda notte, ha consentito agli investigatori di individuare, a fatica, tra i molteplici migranti, coloro i quali si sono resi disponibili a fornire elementi utili per l’identificazione dei tre scafisti.
Dall’ascolto dei migranti si è appreso che gli stessi, dopo un’attesa più o meno lunga, erano salpati da una spiaggia sita nei pressi di Alessandria d’Egitto, nella notte del 12 maggio u.s., a bordo di un gommone a mezzo del quale sono stati successivamente trasferiti sullo yacht, condotto con diversi ruoli dagli odierni fermati, in seguito soccorso in acque internazionali.
Dopo le formalità di rito, quest’ultimi, sono stati accompagnati presso la casa circondariale di Crotone per ivi rimanervi a disposizione dell’A.G. competente.