Attualità

Crotone: Fabio Zampaglione nuovo dirigente alla Squadra Mobile di Crotone

Da martedì 20 settembre sarà Fabio Zampaglione a dirigere la Squadra Mobile di Crotone, dove implementerà e farà attività di indagine prevalentemente di contrasto alla criminalità organizzata. 
Dopo nove anni di servizio a Viterbo, Fabio Zampaglione, si trasferisce a Crotone dove occuperà lo stesso incarico nell’ambito dei servizi antimafia.
Sostituirà Giovanni Cuciti promosso a primo dirigente.
Zampaglione, 49 anni torna nella sua Calabria.
Figlio dell’ex comandante della Capitaneria di Porto, Comandante di Vascello Vincenzo Zampagglione  è laureato in giurisprudenza.
Conosce bene la Calabria non solo perché vi è nato ma perché qui è iniziata la sua attività in Polizia.
Il suo primo incarico, dopo il corso in Polizia, fu a Gioia Tauro, dal 2001 al 2008 fu al fianco di Rodolfo Ruperti alla Squadra Mobile di Vibo Valentia, dal 2008 al 17 settembre 2016 ha diretto la squadra Mobile di Viterbo.
Nella città dei Papi Zampaglione ha portato a termine tantissime operazioni con successo: omicidi, operazioni antidroga, immigrazione clandestina, operazioni speciali, abusi su minori e violenze sulle donne. Una lunga lista di arresti, denunce e operazioni che portano la sua firma e che hanno reso Viterbo una città più sicura.
Negli anni di permanenza a Viterbo ha anche conosciuto e sposato sua moglie Alessandra.
Tornerà a Viterbo per le vacanze, ha sostenuto nella conferenza stampa di comiato e lavorerà in Calabria, le sue due patrie.
Mi concentrerò sulla sezione antimafia e sul contrasto di criminalità organizzata ha detto ancora ai giornalisti viterbesi in conferenza stampa.