Politica

Crotone è dei Crotonesi e i Verdi chiedono unità nel centro sinistra e un confronto sulle tante criticità esistenti in città

Il movimento Crotone è dei Crotonesi e i Verdi di Crotone, Francesco Valenti e Pietro Infusino, sono convinti che occorre riportare al centro del dibattito politico il tema di una alleanza che si propone a governare la città sulla base di valori e di un progetto comune. Necessita un centrosinistra capace di incalzare un centrodestra sempre più ramificato nel nostro territorio, basta guardare i risultati delle ultime elezioni regionali. Tuttavia, scrivono il Coordinatore di Crotone è dei Crotonesi e il Consigliere Federale Nazionale Verdi, gli ostacoli sono nelle cose,il centrosinistra deve essere più unito,non vi è dubbio. L’unità è sentimento avvertito profondamente dal nostro elettorato. È la richiesta giusta,va incoraggiata e sostenuta. E va sostenuta non solo alla vigilia del voto, ma durante tutta la legislatura, costruendo, ad esempio un coordinamento permanente nel centro sinistra. Ma ciò non vuol dire annullare le differenze che esistono tra noi. Occorre che esse non rappresentino un impaccio ma un “valore aggiunto”. Per Valenti e Infusino occorre lavorare sui contenuti, sulle cose da fare; le differenze si attenuano quando si lavora ad un progetto comune e non ci si attarda su soluzioni di mera ingegneria organizzativa, che non appassionano affatto i nostri elettori e sono occasioni, come l’esperienza insegna, di ulteriori attriti tra gruppi dirigenti. Il nostro appello pubblico è rivolto ai segretari di partito e dei movimenti, al fine di convocare al più presto il tavolo del centro sinistra per aprire un confronto sulle tante criticità della nostra città, sui punti programmatici delle forze politiche e movimenti al fine di realizzare un programma comune e largamente condiviso, garantendone l’adempimento. Non di secondo piano è l’individuazione dei criteri di scelta del candidato a sindaco della coalizione.