Sociale

Crotone: Donne all’ascolto di donne, la Cisl attiva uno sportello contro il disagio

Donne all’ascolto di donne, pronte a dare il giusto consiglio nel mare delle innumerevoli difficoltà che la donna, seppur emancipata, vive nel terzo millennio.
Basta analizzare i dati che quotidianamente vengono diffusi per comprendere come il disagio irrompe nella vita delle donne, in ogni fascia d’età e in tutti i ruoli che svolge nella società.
Molti neuropsichiatri sostengono che la donna sia più vulnerabile dell’uomo allo stress.
I disturbi possono essere di diverso genere ed è per questa ragione che la Cisl di Crotone ha dato vita ad uno sportello di ascolto, con un numero verde 800 62 50 94.
Uno sportello gestito da un Coordinamento donne che si propone, attraverso la voce delle donne, quindi di una voce amica, di rispondere a quante vivono uno stato di disagio e chiedono aiuto.
Nulla nasce dall’improvvisazione, infatti il Coordinamento donne è composto da professioniste , un equipe tecnico scientifica in grado di aiutare concretamente la donna che si rivolge allo sportello di ascolto.
Responsabile del Coordinamento è Rita Lorenzano, al suo fianco le avvocate Giovanna Abruzzino, Candida Marrazzo, Alessia Romano; le criminologhe Stella Adamo e Giusy Schipani; la mediatrice familiare Gelsomina Pompò; le psicologhe Elvira Anania e Caterina Spina; la sociologa Alba Amato; la consulente alimentare Ida Cerando; la consulente del lavoro Loredana Cosenza; l’assistente sociale Alessandro Zurlo.
Lo sportello operativo dall’8 marzo, presso i locali della Cisl è aperto tutti i lunedì dalle ore 9.00 alle 19.00 e sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.00.
Non un’apposita struttura, ha sottolineato Rita Lorenzano, perché il più delle volte le donne provano disagio nel rivolgersi ad una struttura dedicata esclusivamente all’ascolto ma un luogo cui entrare senza crearsi troppi problemi.Esiste – ha proseguito la Lorenzano – molto disagio nel mondo femminile che deve essere ascoltato ed è ciò che farà il neo nato coordinamento attraverso questa iniziativa che non intende sostituirsi all’esistente ma essere un servizio aggiuntivo.
donnna ascolto