Sport

Crotone: Demetrio Sposato medaglia d’argento al Meeting del Garda

La squadra agonistica del Club Velico Crotone continua a farsi rispettare nelle gare più importanti al mondo. Demetrio Sposato ha infatti ottenuto un altro straordinario risultato, la medaglia d’argento nella categoria Juniores al Meeting del Garda. Bisogna chiarire: ci sono regate che hanno fatto la storia della vela giovanile. Una di queste è, appunto, il Meeting del Garda, evento che detiene il Guinness World Record per numero di barche dello stesso tipo partecipanti: più di mille. Per capirci, la Carnival Race organizzata quest’anno per la prima volta dal Club Velico Crotone moltiplicata per quattro. Sposato si è piazzato secondo (su oltre 600 atleti partecipanti) a un punto dall’atleta norvegese che si aggiudicato
il primo posto confermando una volta di più l’ottimo risultato ottenuto meno di un anno fa in Polonia, quando giunse sesto al mondiale ottenendo il miglior piazzamento di un atleta italiano degli ultimi quindici anni.
Brillanti risultati anche per gli agguerritissimi Cadetti: Alessandro Cortese (33esimo), Alice Ruperto (38esima) e Francesco Balzano sono entrati tutti nella flotta gold facendo benissimo anche rispetto agli oltre 200 atleti in gara.
Bene, nella flotta silver, anche Beatrice Sposato e Mauro Ruperto fra gli Juniores e Italo Balzano fra i Cadetti.
Felici ma concentrati sui prossimi obiettivi i coach Alessio Frazzitta, Danilo Suppa e Francesco Cozzolino. ‘La nostra sta diventando una vera e propria scuola – commenta il presidente del Club Velico Vrotone FrancescoVerri -.
Dietro atleti straordinari come Demetrio Sposato e Andrea Milano, ma non solo, allenandosi con loro, osservandoli, crescono, sotto la guida dei nostri magnifici allenatori, timonieri giovanissimi che continueranno a stupire l’Italia e il mondo.
So bene che c’era il rischio che fossimo una meteora.
Ma il lavoro fatto seriamente, con continuità, in un clima di grande entusiasmo ha prodotto, invece, un sistema nel quale, con professionalità e con il sorriso, ci prendiamo cura degli agonisti e degli
amatori, dei ragazzi che corrono veloci verso le boe e di quelli che, navigando, ammirano i pesciolini”.