Cronaca

Crotone: Daspo, denunce e sequestro materiale pirotecnico al centro dell’attività settimanale della Polizia di Stato

Nel corso di questa settimana, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio e del “Piano di Azione Nazionale e Transnazionale – Focus ‘ndrangheta” sono stati conseguiti i seguenti risultati:

– deferiti all’A.G. in stato di libertà nr. 05 persone;
– controllate nr. 11 persone sottoposte a misure di sicurezza;
– identificate nr. 309 persone, di cui nr. 08 extracomunitarie;
– controllati nr. 184 veicoli (anche con sistema Mercurio);
– effettuati numerosi posti di controllo;
– elevate nr. 13 sanzioni per violazioni al Codice della Strada;
– effettuate numerose perquisizioni;
– accompagnata nr. 01 persona in Questura per identificazione;
– effettuati nr. 04 controlli amministrativi ad esercizi pubblici e, contestualmente, effettuato nr. 01 sequestro.

Nella giornata del 27 dicembre 2018, sono stati emessi e successivamente notificati da personale della Divisione Polizia Anticrimine, nr. 3 Divieti di Accesso ai luoghi ove si svolgono competizioni sportive (D.A.SPO.), a carico di tre crotonesi, rispettivamente classe 1995 i primi due e classe 1998 il terzo. I primi due deferiti all’A.G., per aver acceso all’interno dello stadio “E. Scida” un fumogeno, in occasione dell’incontro di calcio “Crotone-Carpi”; mentre il terzo provvedimento notificato è stato emesso dal Questore della Provincia di Benevento, poiché, all’atto del controllo all’ingresso dello stadio “C. Vigorito”, il tifoso veniva trovato in possesso di materiale pirotecnico di genere proibito nelle manifestazioni sportive.

Nella mattinata di sabato 29 dicembre u.s., personale della Divisione P.A.S.I. – Squadra di Polizia Amministrativa, unitamente a personale del Reparto Prevenzione Crimine di Cosenza, nell’ambito del Piano d’azione Nazionale e Transnazionale denominato “Focus ‘ndrangheta”, volta all’intensificazione dei controlli nei confronti delle attività di minuta vendita di articoli pirotecnici, presenti sul territorio comunale, ha effettuato diversi controlli presso attività commerciali e presso una di esse, gli agenti procedevano a deferire in stato di libertà, il proprietario L. V., crotonese, classe 1946, per detenzione abusiva di materiale esplodente classificato e/o equiparato di V categoria, di cui una parte privo della marcatura CE ed al sequestro penale ex art. 354 c.p. di circa kg 100 di massa lorda di articoli pirotecnici classificati F2, la cui tipologia era equiparata, ai fini del deposito, alla V cat. gruppo C del T.U.L.P.S. e pertanto detenuti abusivamente nell’attività in argomento, poiché sprovvista della prescritta licenza di P.S.

Nel pomeriggio di mercoledì 2 gennaio u.s., personale dell’Ufficio di Gabinetto, libero dal servizio, a seguito di aggressione, ha deferito in stato di libertà, per i reati di “aggressione, minacce ed oltraggio a P.U.”, M. L. crotonese, classe 1960.

Nel pomeriggio di giovedì 3 gennaio u.s., personale della Squadra Volanti ha deferito in stato di libertà alla competente A.G., per il reato di “ingresso e soggiorno illegale sul territorio dello Stato”, D. H. cittadino sudanese classe 1982.

Articoli correlati