Sport

Crotone, crisi senza fine: lo Spezia passeggia allo Scida

Continua la crisi nera del Crotone, che nel match valido per la 18a giornata di Serie B incassa l’ennesima batosta stagionale e si lascia surclassare dallo Spezia sotto gli occhi di un pubblico a dir poco spazientito. I liguri vincono in scioltezza per 3-0 grazie alla rete di De Francesco nel primo tempo e alla doppietta di Pierini nella seconda frazione. Una prestazione nettamente sotto tono quella degli uomini di Oddo che, subissati dai fischi dei tifosi presenti allo Scida, in aperta contestazione con la squadra dopo la sconfitta di Benevento, faticano ad imporre il proprio gioco sin dai primi minuti di gara presentandosi in campo con la solita sufficienza intravista nell’arco del girone di andata. Un atteggiamento a dir poco lezioso che al 12′ permette agli ospiti di passare comodamente in vantaggio con De Francesco, bravo a trafiggere Cordaz all’altezza del dischetto dopo un contropiede letale gestito in superiorità numerica. Il Crotone cerca una timida reazione al 23′ sfiorando lo specchio della porta difesa da Lamanna con un colpo di testa scoordinato di Simy, ma le chance più ghiotte capitano sempre tra i piedi dei liguri. Lo Spezia quando vuole si infila con una facilità disarmante tra le maglie della retroguardia pitagorica e intorno alla mezz’ora va ad un passo dal raddoppio con una splendida percussione di Vignali, servito al centimetro da Bartolomei, che conclude la sua corsa al lato. I padroni di casa provano ad affacciarsi nella metà campo avversaria cercando di innescare le lunghe leve di Budimir e Simy, ma eccezion fatta per un destro chirurgico dell’attaccante nigeriano, ben neutralizzato dal portiere bianconero al 35′, gli squali stentano a concretizzare sbagliando anche le giocate più elementari. Nella ripresa Oddo tira fuori Martella per Firenze passando ad un ordinato 4-4-2. Gli effetti del nuovo modulo però tardano ad arrivare e al 63′ spetta a Cordaz togliere le castagne dal fuoco ai suoi, deviando in corner una bella conclusione di Terzi a botta sicura. Nonostante l’ingresso di Nalini e Stoian negli ultimi venti minuti di gara, la pressione degli ospiti continua ad aumentare e dopo un paio di occasioni sprecate malamente dagli attaccanti spezzini, la squadra di Marino trova il meritato raddoppio con uno scatto di Pierini sul filo del fuorigioco. Lo stesso numero 7, all’89 mette in ghiaccio il risultato sugli sviluppi di un azione fotocopia firmando il definitivo 3 a zero che decreta l’ennesima debacle della squadra calabrese, ormai ad un passo dall’ultimo posto in classifica.

CROTONE – SPEZIA 0-3: 12′ De Francesco, 79′, 89′ Pierini.

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Sampirisi, Golemic, Vaisanen; Valietti, Molina, Zanellato, Barberis (73′ Stoian), Martella (46′ Firenze); Budimir, Simy (64′ Nalini). A disp.: Figliuzzi, Festa; Cuomo, Rodhen, Benali, Faraoni, Tripicchio, Nanni, Spinelli.
All.: Oddo.

SPEZIA (4-3-3): Lamanna; Crivello, Capradossi, Terzi, De Col; Bartolomei, Ricci, De Francesco (73′ Mora); Vignali, Gyasi (89′ Gudjhonsen), Bidaoui (58′ Pierini). A disp.: Manfredini, Barone; Augello, Giani, Mastinu, Crimi, Bastoni, Acampora, Bachini.
All.: Marino.

Ammoniti: 57′ Vignali, 63′ Crivello, 70′ Molina, 81′ Golemic.

Arbitro: Marini di Roma 1; Assistenti: Cipressa, Opromolla; IV uomo: Vigile.

(Foto: D’Urso)