AUTONOVANTA STRISCIA
cai service
METAL CARPENTERIA

Crotone: Cresce l’attesa per la “Combattente” Fiorella Mannoia al PalaMilone il 10 aprile.

Pubblicato il 17 febbraio 2017 alle 11:00

Cresce l’attesa per Fiorella Mannoia, che il prossimo 10 aprile sarà a Crotone con la tappa del suo tour “Combattente”.
La vincitrice morale della recente 67° edizione del Festival di Sanremo con la bellissima “Che sia benedetta” sarà sul palco del Palamilone che l’amministrazione Comunale ha messo a disposizione per accogliere il pubblico in quello che è, senza dubbio, uno degli eventi di spettacolo più importanti del 2017 per la città di Crotone.
L’assessore allo Spettacolo Giuseppe Frisenda ha accolto con piacere la proposta della Esse Emme Musica di Maurizio Senese che promuove l’evento e già dalla fine dell’anno l’organizzazione è al lavoro per preparare questo importante evento.
E’ di questi giorni il patrocinio ufficiale, con delibera di Giunta Comunale, della tappa crotonese di Fiorella Mannoia ma già da settimane l’immagine di Fiorella Mannoia campeggia sui manifesti in città e lo stesso assessorato sta lavorando per preparare al meglio l’atteso appuntamento.
“Fiorella Mannoia è la signora della canzone italiana, una interprete raffinata che riesce a regalare emozioni in ogni singola nota delle sue canzoni. L’affermazione di critica e di pubblico al recente Festival di Sanremo ha confermato la grandezza e l’unicità di questa artista che Crotone aspetta e alla quale non farà mancare il suo calore. Che sia una cantante amatissima lo testimonia anche il fatto che la tappa crotonese sta ricevendo prenotazioni da tutta la regione” dichiara l’assessore allo Spettacolo Giuseppe Frisenda.
“Stiamo lavorando su grandi eventi che la città è in grado di organizzare ed ospitare in ogni periodo dell’anno. E’ stato così per l’innovativo Capodanno che ha riscosso un grandissimo gradimento e proseguiremo su questa strada anche per i prossimi mesi fino a prevedere una stagione estiva con grandissime sorprese” conclude l’assessore Frisenda

wesud è aperto alla condivisione di materiale e di idee, la responsabilità civile e penale di manoscritti e immagini ricevute è da imputare esclusivamente agli autori. La redazione, pertanto, non è da considerarsi necessariamente in linea con gli stessi.

Redazione