Politica

Crotone, convocata dalla segretaria cittadina Antonella Stefanizzi la segreteria del PD: “ritornare ad essere protagonista di un rilancio positivo della città”

Su iniziativa della Segretaria cittadina Antonella Stefanizzi, si è riunita la segreteria del Partito Democratico.
In apertura, la segretaria, dopo avere analizzato il risultato delle elezioni regionali, ha rimarcato ai partecipanti la necessità di iniziare a riflettere sulle prossime amministrative della città capoluogo.
Nella sua relazione introduttiva, la segretaria, ha espresso compiacimento per il risultato del PD nella città di Crotone e di tutta la coalizione che ha sostenuto la candidatura a presidente di Pippo Callipo. Il PD in particolare ha dimostrato una vitalità da molti messa in discussione.
Questa vitalità, ha ribadito la Stefanizzi, rilancia le aspirazioni del partito per le prossime amministrative e nel contempo innalza il livello di responsabilità dei dirigenti cittadini del Partito Democratico che, ora, hanno il compito di costruire una coalizione ampia e pronta ad affrontare la sfida elettorale.
Una posizione è stata espressa con estrema chiarezza: la volontà di scrivere definitivamente la parola fine alla fase di polemiche interne, di divisione e di frazionamento. L’unità, secondo la Stefanizzi, non è un valore che va espresso una tantum, ma una pratica da seguire quotidianamente.
A parere di tutti è ormai giunto il momento di ritornare ad occuparsi delle questioni centrali della città.
Il Pd cittadino crede fortemente alla necessità di affrontare i nodi, abbastanza complessi, che sono ormai diventati sempre più evidenti nella città.
Anche l’ultima esperienza amministrativa conclusa anzitempo ad opera del’ ex sindaco Ugo Pugliese, ha messo in evidenza tutti i limiti che si percorrono quando si guida un’amministrazione con improvvisazione e senza rispetto dei principi fondamentali del buon governo.
Né tantomeno si può considerare sufficientemente esaustiva la conclusione secondo la quale la gestione commissariale del Comune sia deriva positiva della mancata rappresentanza consiliare.
Alla luce di tali considerazioni il Pd cittadino vuole ritornare ad essere protagonista di un rilancio positivo della città.
La imminente vicinanza all’appuntamento elettorale comunale ha accelerato tutte le questioni insite alla proposta di governo della città per i prossimi cinque anni.
Il Pd si pone come soggetto politico indispensabile per evitare derive qualunquiste e di vetusto populismo teso più ad agitare che a governare le grandi questioni che travagliano Crotone.
Lo spirito che anima il Pd della città è quello di allargare i confini delle alleanze e le giuste interlocuzioni con tutti coloro i quali intendono voltare pagina per dare alla nostra città il giusto ruolo istituzionale che le spetta come capoluogo di Provincia.
Ora bisogna avere il coraggio e l’umiltà di riprendere un cammino interrotto con l’obiettivo di riportare a sintesi tutte quelle forze che si riconoscono nel grande progetto del riformismo democratico del centrosinistra.
Dopo una serie di ulteriori riflessioni che hanno visto il contributo di tutti i componenti della segreteria, la riunione si è conclusa con la decisione di organizzare a breve un attivo cittadino ed invitare al più presto il commissario provinciale del partito e quello regionale al fine di rilanciare immediatamente una strategia vincente per le prossime amministrative, aprendo un serio confronto con tutte le realtà vive del territorio, dalle associazioni culturali al terzo settore, e coinvolgendo anche la realtà civica da sempre radicata nella città di Crotone.
Con questo spirito il Circolo cittadino attiverà tutti gli strumenti per avviare un lungo e paziente cammino di confronto democratico per ridare ruolo e dignità al partito ed ai suoi dirigenti.