Attualità

Crotone: Conclusa la settimana della didattica alternativa al Gravina

Si è conclusa oggi la settimana della didattica alternativa al Gravina. Tre giorni pieni di attività alternative rispetto a quelle classiche scolastiche, durante i quali gli studenti si sono posti al centro della scuola, insegnando e imparando, prendendo coscienza della situazione sia dell’istituto sia della scuola in generale. Queste tre giornate sono la dimostrazione di come é possibile avere un altro tipo di scuola, non più basata sulla rigida didattica tradizionale, bensì una scuola dove al centro vi è la creatività dello studente; ma non solo, sono state anche giornate di protesta per la condizione strutturale del liceo Gravina, una situazione non più sostenibile, che peggiora ogni anno e rispetto alla quale sentiamo solo parole senza arrivare ai fatti. Noi non diamo la colpa soltanto alla provincia ma la diamo anche al governo che in tutti questi anni ha tagliato e ritagliato i fondi all’istruzione, come con l’ultima legge di Bilancio dove sono stati tagliati 4 miliardi ad istruzione e ricerca. Noi dovremmo essere il futuro ma siamo considerati come nulla. Ringraziamo per queste tre giornate di didattica alternativa la dirigente Donatella Calvo che ce l’ha concessa findandosi di noi, i tre rappresentanti d’istituto Ilenia Guarascio, Desirèe Schicchitano e Federica Leto con cui abbiamo avuto una perfetta e duratura collaborazione, tutti i ragazzi dell’Unione degli studenti e soprattutto tutti coloro che in queste giornate ci hanno dato una mano per compensare le inefficienze e la vagabondaggine di qualcuno. Speriamo che questa diventi un tradizione in tutte le scuole e che un giorno la scuola incorpori questo progetto.