Sport

Crotone- Cittadella, Stroppa: “Salvarsi sarà una grandissima impresa ma insieme possiamo farcela”

Da oggi, e fino al termine del campionato, il Crotone non dovrà più cedere nulla all’avversario. È quanto sostenuto da Giovanni Stroppa, nell’incontro con i giornalisti, in vista dell’incontro di questo pomeriggio allo Scida, contro il Cittadella.
Nella ventesima giornata di campionato gli squali tornano a giocare in casa e di fronte si ritroveranno una squadra attualmente nona in classifica con 26 punti, reduce da due sconfitte. “Sappiamo pregi e difetti di questa squadra – ha sostenuto il tecnico rossoblu – è allenata benissimo, sul piano della gestione societaria vendono e si rinforzano; hanno un ottimo equilibrio, fuori e dentro il campo. È una squadra da temere, sicuramente la si può conoscere anche sotto l’aspetto caratteriale”. Analizza con attenzione la situazione il tecnico rossoblu, non tralasciando nulla, soprattutto per quanto concerne la difficoltà del momento. Occorre grande determinazione e di questo ne è più che mai convinto, così come sostiene oggi ne sono convinti i suoi ragazzi. Dal momento in cui è tornato a sedere sulla panchina del Crotone Stroppa sostiene di aver avuto una percezione più che mai positiva, segno appunto che le cose all’interno dello spogliatoio stanno cambiando e ad Ascoli si è visto. In questo momento il tecnico vorrebbe che la base fosse quella vista ad Ascoli, vale a dire: una squadra gagliarda, che fa la sua battaglia, con il “coltello tra i denti”. Salvarsi, in questo momento sarà una grandissima impresa, il tecnico ne è consapevole e chiede ai suoi ragazzi di giocare ogni incontro come se fosse una finale, un segnale completamente nuovo rispetto al girone d’andata è ciò che chiede. Fondamentale per il tecnico è la spinta del pubblico, ma ritiene al tempo stesso fondamentale che sia la squadra a trascinare la gente. In questo momento, vista la criticità della situazione, terzultimi in classifica con 13 punti, sentire i tifosi vicini può essere la spinta in più.