Cronaca

Crotone, cambia l’appalto di vigilanza al Palazzo di Giustizia sit in delle organizzazioni sindacali di categoria

Sono cinque le guardie giurate che dal prossimo primo luglio si ritroveranno senza lavoro a seguito del cambio d’appalto al palazzo di Giustizia di Crotone e all’Ufficio del Giudice di Pace.
Affiancati dalle proprie sigle sindacali, questa mattina le guardie giurate hanno dato vita ad un sit in davanti al Tribunale di Crotone.
Al sit in si è giunti a seguito degli esiti negativi ottenuti dai confronti richiesti dal mondo sindacale alla PolService, ditta che subentra alla Sicurtransport dal prossimo primo luglio.
Nell’impossibilità di ottenere soluzioni condivise le organizzazioni sindacali di categoria Filcams-Cgil,Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil hanno inteso portare all’attenzione dell’opinione pubblica e delle istituzioni quanto sta avvenendo. Nel corso dell sit in i manifestanti hanno ricevuto la solidarietà di numerosi colleghi. Come sostenuto da Salvatore Federico della Fisascat Cisl “in questo territorio non è più possibile tollerare la perdita di posti di lavoro. Soprattutto dove vi sono normative che disciplinano in maniera chiara la tutela del lavoro. In questo caso non si possono tralasciare gli articoli 25-26-e 27 del CCNL che si applica. Pertanto occorre aprire una discussione seria. Abbiamo fatto richiesta dell’apertura di un tavolo di trattativa in Prefettura, tramite la Digos che ringraziamo. Qualora non si dovessero ottenere risposte celeri – ha concluso l’esponente sindacale – alzeremo il tiro della protesta”.