Cronaca

Crotone: Avviati i lavori di rimozione e spostamento della recinzione in viale Magna Grecia

Sono iniziati questa mattina i lavori di rimozione e spostamento della recinzione lungo il cantiere lungo viale Magna Grecia.
La decisione è stata assunta nel pomeriggio di ieri a seguito di un sopralluogo effettuato dal sindaco di Crotone Ugo Pugliese unitamente all’assessore ai Lavori Pubblici Leo Pedace e al funzionario comunale dell’Ufficio Tecnico Francesco Ciccopiedi.
La rimozione e lo spostamento sono stati decisi, sotto la responsabilità del sindaco Pugliese e dell’assessore Pedace, per consentire il transito in entrambi i sensi di marcia.
Pur consentendo il transito in entrambi i sensi, resterà un restringimento di carreggiata e pertanto il tratto sarà sottoposto a vincoli di velocità.
Naturalmente non sarà consentita la sosta in quel tratto.
Nella giornata di domenica primo luglio numerose si erano levate sui social le proteste dei cittadini a seguito delle lunghe code in quel nel tratto del lungomare cittadino.
In riferimento a tali disagi e per trovare una soluzione ai problemi che si riscontrano nella viabilità cittadina, nella stessa giornata del primo luglio si era insediato, il tavolo tecnico sulla viabilità cittadina ed in particolare su viale Magna Grecia, che ha visto impegnati, con il sindaco Ugo Pugliese, gli assessori ai Lavori Pubblici Leo Pedace e alla viabilità Sabrina Gentile con il comandante della Polizia Locale Francesco Iorno, il dirigente del settore Lavori Pubblici Giuseppe Germinara ed i tecnici comunali
L’obiettivo era appunto trovare una soluzione immediata alla viabilità sull’arteria, dopo che recentemente è stato dissequestrato il cantiere dove si era verificato nei mesi scorsi un tragico incidente.
A tale proposito il sindaco Ugo Pugliese  attraverso una nota diffusa dall’ufficio comunicazione ha sottolineato che: “in queste particolari circostanze, occorre anche la collaborazione dei cittadini. Evidenzio che molti, al di là delle critiche sollevate nella giornata di domenica, hanno collaborato non intansando la strada e rientrando in città da Capo Colonna. Tra l’altro quanto verificatosi domenica non è imputababile tanto al restringimento di carreggiata, quanto al parcheggio selvaggio in prossimità della strada stessa. Questo ha impedito, ad esempio, ai mezzi pubblici di fare manovra, creando situazione di disagio alla circolazione.
Occorrerà la massima collaborazione anche quando la strada sarà aperta alla doppia circolazione, sia parcheggiando in maniera da non intralciare il traffico ed allo stesso tempo per consentire il passaggio ad eventuali mezzi di soccorso per eventuali interventi di urgenza ed allo stesso tempo cadenzare in orari differiti l’accesso verso i lidi ed il ritorno”.