Attualità

Crotone: Annunciate multe e sanzioni ma nel concreto la città è nel caos

E’ di oggi l’ennesimo annuncio di cambiamento (???) del neo sindaco Pugliese riguardo al conferimento dei rifiuti nei cassonetti in orari e modalità più consone ad una comunità civile; multe, videosorveglianze, minacce, tolleranza zero ma nel concreto i conti non tornano!
La foto di presentazione non racconta certo storie di tolleranza zero, sarebbe bastato al Sindaco affacciarsi dalla finestra della sua stanza in municipio per rendersi conto che in via Roma, mancava solo il “parcheggiatore abusivo autorizzato” così come “facevano” a Napoli diversi anni fa, già perché nella città partenopea questo problema è stato affrontato e in gran parte risolto. Ma quello di via Roma è solo un piccolissimo esempio, basterebbe andare in piazza Pitagora o via M.Nicoletta per mettersi letteralmente le mani nei capelli!
Di recente ho avuto modo di far due chiacchiere con un illustre cittadino crotonese, una personalità rilevante del territorio, che in tutta franchezza mi ha detto di aver parlato del problema del parcheggio selvaggio in città proprio al Sindaco Pugliese, consigliandogli (perché già sperimentato e funzionante) di far pervenire in città dieci carri attrezzi dai comuni o dalle province limitrofe (senza la conoscenza personale di chi rimuove l’auto si evita la possibilità di graziare amici o amici degli amici) e per un mese intero farli circolare per rimuovere tutte le auto parcheggiate in doppia fila o in modo “selvaggio”, il metodo è stato più volte utilizzato ottenendo sempre il risultato sperato.
Il cittadino crotonese, purtroppo, ha dimostrato in più occasioni di dover aver paura delle sanzioni per potersi allineare ai comportamenti civili dettati delle norme e dal buon senso del vivere comune, per cui sarebbe ora di passare dai proclami ai fatti, e magari uno sguardo dalla finestra ogni tanto eviterebbe gli ingorghi sistematici sotto il palazzo comunale!

Fabrizio Carbone