Cronaca

Crotone, allacci abusivi alla rete idrica: denunciato titolare di una lavanderia, controlli e denunce in appartamenti

Personale della Divisione P.A.S.I. unitamente a personale del Reparto Prevenzione Crimine di Cosenza e a personale verificatore della Società CONGESI “Consorzio Gestione del servizio idrico”, ha effettuato controlli amministrativi in alcune attività commerciali ed abitazioni private di Crotone

In un’attività di lavanderia, il cui gestore è B. E., classe 1957, al termine dei controlli veniva richiesta l’esibizione di documentazione non mostrata al momento del controllo e veniva, inoltre, identificata una dipendente regolarmente assunta. Unitamente al personale verificatore della società “CONGESI” si accertava la presenza di un allaccio abusivo direttamente alla rete idrica pubblica, verificando la presenza di un misuratore non contrattualizzato. In relazione a quanto sopra si procedeva a deferire alla competente Autorità Giudiziaria il gestore dell’attività B. E., per il reato di furto aggravato di acqua, mentre personale della “CONGESI” procedeva a sigillare l’abusivo allaccio;

All’interno di un appartamento, unitamente al personale verificatore della società “CONGESI” si accertava la presenza di un allaccio abusivo direttamente alla rete idrica pubblica, verificando la presenza di un misuratore non contrattualizzato. In relazione a quanto sopra si procedeva a deferire alla competente Autorità Giudiziaria il locatario dell’appartamento, P. F., crotonese, classe 1972, per il reato di furto aggravato di acqua, mentre personale della “CONGESI” procedeva a sigillare l’abusivo allaccio;

In un altro appartamento, unitamente al personale verificatore della società “CONGESI” si accertava la presenza di un allaccio abusivo direttamente alla rete idrica pubblica, verificando la presenza di un misuratore non contrattualizzato. In relazione a quanto sopra si procedeva a deferire alla competente Autorità Giudiziaria il locatario dell’appartamento, C. L., crotonese, classe 1968, per il reato di furto aggravato di acqua, mentre personale della “CONGESI” procedeva a sigillare l’abusivo allaccio.