Cronaca

Crotone: Al San Giovanni di Dio avviata la formazione di un gruppo multidisciplinare di lavoro per la sicurezza del personale medico

All’ospedale San Giovanni di Dio verrà avviata la formazione di un gruppo multidisciplinare di lavoro dedito alla sicurezza del personale medico della struttura sanitaria. Lo ha annunciato il Direttore Generale dell’Asp pitagorica Sergio Arena, questa mattina, nel corso del sit in svoltosi nella biblioteca del nosocomio.
Medici, infermieri e dipendenti del San Giovanni di Dio al fianco del dottor Franco Bossio, dopo la violenta aggressione subita insieme a due infermiere, da parte dei familiari di un paziente appena deceduto per una grave malattia.
Un sit in per dire basta alle violenze ripetute contro il personale sanitario e per adottare le necessarie contromisure al quale ha preso parte anche il delegato alla Salute della Regione Calabria, Franco Pacenza.
“Si ha la percezione – ha affermato Pacenza – che in questi anni sia venuto meno il valore universale del sistema sanitario italiano, che ha difficoltà, che é stato contaminato dall’economia più che dalla sanità. Non voglio nascondere che c’e’ stata l’invadenza della politica nella sanità pubblica, ma se si da corso a questa via indistinta secondo la quale tutto va male, facciamo solo una cosa negativa”.
Per il presidente dell’Ordine dei Medici, Enrico Ciliberto quanto accaduto al dottor Bossio è “un atto ingiustificabile anche dal dolore per il decesso di un proprio caro, che aggrava ancora di più le condizioni del sistema sanitario calabrese, già sottoposto ad una politica di tagli, che fa nascere il senso di preconcetto dei cittadini nei confronti della struttura sanitaria”.
Il direttore sanitario del San Giovanni di Dio  Lucio Cosentino ha condannato il grave gesto che “sorprende proprio perché – ha detto – é capitato ad uno dei colleghi più miti e professionali”.