ISTITUTO SANT’ANNA STRISCIA
cai service
cai service

Crotone: Al Real Vibo il torneo 2017 “Liberi di…giocare”. (Photogallery)

Pubblicato il 26 giugno 2017 alle 9:07 - di Redazione

 

E’ andato al Real Vibo il torneo 2017 “Liberi di…giocare”.
Una domenica di sport ma soprattutto una domenica di festa così come Giovanni e Francesca Gabriele, i genitori di Dodò volevano che fosse.
Un momento di condivisione e di speranza in cui il fare memoria diventa impegno mantenendo vivo il ricordo di quanti sono stati strappati alla vita per mano criminale.
Memoria attraverso lo sport poiché permette ai giovanissimi di aggregarsi e conoscersi,insegna loro quanto sia importante il rispetto delle regole, con passione, in modo sano e legale.
Sei le squadre che hanno partecipato, domenica 25 giugno, all’ottava edizione del torneo di calcetto “Liberi di…giocare”  dedicato alla memoria di Dodò Gabriele e disputato sui campi di Macrillò a Margherita.
Un torneo che é memoria condivisa, viva grazie all’impegno profuso dai genitori di Dodò, Giovanni e Francesca Gabriele
Sei squadre per ogni provincia calabrese: Catanzaro calcio, Real Cosenza, Real Kroton, Real Vibo, Boca Jonio e Winner boysPresila.
Nato da un’idea dell’Associazione “Libera” Coordinamento di Crotone, in questi otto anni il torneo è cresciuto grazie all’apporto della FIGC di Crotone, presieduta da Pino Talarico, che organizza l’appuntamento sportivo con grande impegno.
Fondamentale anche l’apporto dell’AIA di Crotone e del suo presidente Natale Colella.
Una giornata di sport e di memoria che ha fatto registrare anche quest’anno una presenza piuttosto nutrita di pubblico, presenti tra gli altri Maria Antonietta Sacco, vice presidente di Avviso Pubblico, l’on Angela Napoli presidente di Risveglio Ideale numerosi parenti di vittime di mafia e del testimone di giustizia Rocco Mangiardi e Francesco Vignis portavoce del sindaco di Crotone.
Una domenica di sport che è servita a ricordare che Dodò è ancora qui che non si può e non si deve mai dimenticare.
Quest’appuntamento serve infatti per ricordare che l’indignazione, la rabbia, l’impegno non è solo una volta all’anno e ogni occasione è utile per ricordarlo.

 

 

 

AFFIDATO PIEDONE
Condividi:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageEmail this to someone

wesud è aperto alla condivisione di materiale e di idee, la responsabilità civile e penale di manoscritti e immagini ricevute è da imputare esclusivamente agli autori. La redazione, pertanto, non è da considerarsi necessariamente in linea con gli stessi.

Redazione