ISTITUTO SANT’ANNA STRISCIA
cai service
cai service

Crotone: A settembre 2018 risuonerà la campanella del “Sacro Cuore”

Pubblicato il 12 gennaio 2018 alle 10:02 - di Redazione
A cinque anni dalla sua chiusura riapre la scuola del “Sacro Cuore”.
Nei corridoi oggi vuoti,  di quello che in origine era il monastero delle clarisse, tornerà il vociare dei bambini.
La decisione, di ridare vita alla scuola, parte dalla Parrocchia di Santa Chiara, retta da Don Giovanni Barbara, che tra i suoi progetti ha inteso riprendere il discorso educativo.
Il progetto ha trovato, sin da subito, l’appoggio di Monsignor Domenico Graziani che, già alla chiusura, avvenuta nel settembre del 2013, espresse la volontà espressa di sentire risuonare la campanella della scuola.
Dopo aver ottenuto la benedizione dell’Arcivescovo,  sempre sensibile al discorso educativo e culturale, si è registrata la disponibilità dell’Istituto delle Suore Catechiste del Sacro Cuore.
Nello scorso mese di ottobre le suore hanno aperto una casa, presso la Parrocchia di Santa Chiara, nei locali della casa canonica. La comunità è composta da due suore, nei prossimi mesi arriverà la terza suora. Tutte,  hanno il titolo abilitante per l’insegnamento, perché il loro carisma è la formazione nella catechesi e nella formazione scolastica.
“Attualmente – sostiene il parroco Don Giovanni Barbara – stiamo procedendo con le pre-iscrizioni in modo da formare la classe o le classi della scuola materna (3-5 anni), per poter procedere ad avere il riconoscimento paritario.
Nelle prossime settimane inizieremo i lavori di adeguamento e ammodernamento della struttura.
Nel prossimo mese di settembre 2018 inizieremo le attività scolastiche.
Il nostro obbiettivo è puntare sulla qualità di un servizio che possiamo rendere alle famiglie nella formazione delle nuove generazioni. Seguiremo le linee didattiche del Ministero presentando un nostro progetto educativo che abbia anche l’insegnamento della lingua inglese, essendo le suore madrelingua. Fisseremo un tetto d’iscrizioni proprio per avere la possibilità di seguire ogni singolo bambino che frequenterà la nostra scuola.
La Parrocchia di Santa Chiara che è sempre stata un punto di riferimento per la città di Crotone, non solo per la bellezza ma per il patrimonio culturale  che custodisce gelosamente, vuole – conclude Don Giovanni – offrire servizi che contribuiscano alla crescita del nostra tessuto sociale”.
FNA CONSAL PIEDONE
Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterPrint this page

wesud è aperto alla condivisione di materiale e di idee, la responsabilità civile e penale di manoscritti e immagini ricevute è da imputare esclusivamente agli autori. La redazione, pertanto, non è da considerarsi necessariamente in linea con gli stessi.

Redazione