Cronaca

Cotronei (KR), sbanca illegalmente un terreno sconfinando su una proprietà comunale:denunciato il responsabile

I carabinieri forestali hanno accertato, alcuni giorni fa, uno sbancamento eseguito illegalmente e che aveva sconfinato in un terreno di proprietà comunale nella loc. Liffi del comune di Cotronei. L’area è stata posta sotto sequestro e il responsabile dei lavori è stato deferito all’Autorità giudiziaria.

In seguito ad una segnalazione pervenuta alla sala operativa i carabinieri forestali sono intervenuti per verificare la regolarità di un esteso sbancamento. Gli accertamenti eseguiti sul luogo e presso l’Area urbanistica del comune di Cotronei, competente per la vigilanza dell’attività urbanistica – edilizia nel territorio, hanno evidenziato che i lavori erano privi di atti legittimanti l’esecuzione. È stato verificato, inoltre, che era avvenuto un sensibile sconfinamento su un terreno limitrofo di proprietà comunale.
È stato individuato il responsabile dei lavori, un sessantaduenne del luogo. Esso è stato deferito alla Procura della Repubblica per violazioni della normativa urbanistica – edilizia e invasione di terreno. Con lo sbancamento è stata estirpata la macchia mediterranea esistente sul posto e alberi di ulivo, in violazione alle norme esistenti, mettendo a nudo il terreno. Gli scavi eseguiti, peraltro, così come realizzati, espongono il terreno al rischio di dilavamento e ruscellamento. Sono in corso ulteriori accertamenti.
L’area, estesa poco più di un ettaro, è stata posta sotto sequestro dai militari intervenuti e il sequestro è già stato convalidato dall’Autorità giudiziaria.
I carabinieri forestali hanno agito per prevenire i fenomeni di disordine idrogeologico e per la tutela del patrimonio comunale.