Politica

Cotronei (KR): ” A Trepidò serve una caserma dei carabinieri”, il sindaco Nicola Belcastro scrive ai parlamentari del crotonese

Sollecitare tutte le istituzioni competenti sulla istituzione urgente di una caserma dei Carabinieri o di altre forze dell’ordine nella importante località turistica comunale di TREPIDÒ. Esigenza e richiesta sono state ribadite e motivate in una lettera (alla quale ad ora non è seguito alcun riscontro!) che il Sindaco Nicola BELCASTRO ha trasmesso nei giorni scorsi ai deputati Elisabetta BARBUTO e Nico STUMPO ed alla senatrice Margherita CORRADO, rappresentanti del territorio e della provincia di CROTONE in Parlamento. Sottolineando quanto già chiarito in più occasioni: l’Amministrazione Comunale resta pronta a farsi carico delle spese di gestione.
Il vasto e strategico territorio di TREPIDÒ – spiega il Sindaco nella lettera – è stato più volte interessato da operazioni delle forze dell’ordine contro forme di criminalità dedite soprattutto allo spaccio di droga ed altre attività delinquenziali. La particolare conformazione topografica e la presenza di un significativo flusso turistico rendono necessario, così come accade in analoghe destinazioni turistiche, un adeguato presidio di sicurezza.
L’Amministrazione ed il Consiglio Comunale ritengono – aggiunge – che la sicurezza rappresenti un diritto fondamentale e una componente indispensabile della qualità della vita della comunità locale. Come Primo Cittadino registro ed accolgo quotidianamente le preoccupazioni di un numero sempre più crescente di cittadini ed operatori economici che esprimono sentimenti di insicurezza e che richiedono, a quanti nel territorio rappresentano l’istituzione pubblica e quindi lo Stato, di garantire su tutto il perimetro comunale il diritto alla sicurezza reale e percepita.
Purtroppo, nonostante il Comune di COTRONEI – ricorda il Primo Cittadino ai parlamentari – abbia più volte garantito la copertura degli oneri finanziari, organizzativi, nonché la messa a disposizione dell’immobile, ad oggi sono pervenute, solo istanze di indisponibilità, per ultima quella comunicata nei giorni scorsi da S.E. il Prefetto di CROTONE.
Tanto chiarito e ribadito – conclude BELCASTRO rivolgendosi a BARBUTO, STUMPO e CORRADO – nella certezza che alla rappresentanza territoriale in Parlamento non sfugga l’importanza che l’istituzione in tempi celeri delle caserma riveste per la sicurezza, la serenità e la vivibilità dei cittadini, interpretando i sentimenti dell’intera comunità e del territorio confidiamo in un vostro autorevole intervento e ci auguriamo un’azione efficace presso le Istituzioni nazionali competenti, al fine di rendere operativo un presidio di legalità nella Sila Crotonese.