Cronaca

Cosenza, arrestati due agenti di Polizia Penitenziaria per concorso esterno in associazione mafiosa

I carabinieri del Comando Provinciale di Cosenza hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip presso il Tribunale di Catanzaro, nei confronti di 2 agenti della Polizia Penitenziaria, in servizio presso la Casa Circondariale di Cosenza, ritenuti responsabili di concorso esterno in associazione mafiosa. Le indagini hanno rilevato che, in violazione dei propri doveri e dietro corresponsione di somme di denaro, o di altri benefici di vario genere, i due agenti hanno posto in essere condotte finalizzate a favorire detenuti nel carcere di Cosenza, appartenenti alle cosche di ‘ndrangheta “Lanzino/Rua’/Patitucci”, “Bruni/Zingari” e “Rango/Zingari”.
Nel corso delle indagini è emerso che i due appartenenti alla Polizia Penitenziaria si erano posti a disposizione delle consorterie garantendo ai detenuti di poter continuare ad avere contatti con l’esterno.