Attualità

Coronavirus, U.Di.Con su tablet ai ragazzi calabresi: “Necessario colmare gap digitale”

“Apprendiamo, soddisfatti, dai canali istituzionali della Regione Calabria che la stessa ha messo a disposizione dei ragazzi e delle ragazze calabresi 25000 tablet comprensivi di connessione come azione concreta utile a ridurre il gap sociale sulla didattica a distanza – scrive in una nota il Presidente Nazionale U.Di.Con. Denis Nesci – abbiamo chiesto alle Istituzioni in più occasioni di occuparsi del grande divario che separa il Nord ed il Sud anche sul fronte digitale, in particolare avevamo scritto al Ministro Azzolina, visti anche i dati preoccupati forniti dall’Istat proprio nell’ultima settimana. Questa iniziativa è sicuramente un piccolo passo in avanti, ora serve spingere ancora più forte sull’acceleratore”.

“In questi giorni di vita sospesa molte sono state le segnalazioni e altrettante le iniziative portate sui tavoli istituzionali per cercare di non fermare la crescita culturale della Calabria. Sin da subito – aggiunge Iamundo, Vice Presidente U.Di.Con. Calabria – abbiamo messo a disposizione la nostra Webradio agli istituti scolastici per far si che la stessa venisse utilizzata come mezzo atto a far veicolare le lezioni. Allo stesso tempo abbiamo chiesto ad Anci Calabria il potenziamento e la gratuità del servizio wifi in tutti i comuni calabresi. Apprendere quindi notizie simili ci fa ben sperare sul fatto che ostacoli economici e strutturali per la nostra terra, possono essere superati egregiamente anche in tempi bui. Lo sviluppo culturale calabrese da questa iniziativa potrà solo trarne vantaggio” – conclude Iamundo.