Attualità

Coronavirus, San Giovanni in Fiore (CS): si pensa a nuove forme di sostegno a favore delle attività commerciali cittadine

“Faremo tutto quanto è nelle nostre competenze e possibilità per dare un adeguato sostegno ai tanti operatori commerciali della nostra città, gravemente colpiti a livello economico dalla straordinaria ed immane crisi che si sta registrando in tutto il Paese a seguito della emergenza sanitaria per il Covid-19”.
E’ quanto affermano il sindaco, Pino Belcastro, e l’intera giunta municipale rispondendo alla richiesta di sostegno formulata dagli operatori economici cittadini e contenuta in una lettera inviata allo stesso primo cittadino.
“Sappiamo bene – proseguono gli amministratori florensi – quanti sacrifici hanno compiuto ed ancora portano avanti gli esercenti commerciali, di tutte le categorie produttive, presenti in città per rendere le proprie aziende competitive ed all’avanguardia, capaci, quindi, di contribuire allo sviluppo sociale ed economico del nostro territorio anche per gli sbocchi lavorativi che esse offrono. Sulla base di questa consapevolezza, sin da subito, ci siamo posti il problema di dover affiancare ognuno dei nostri operatori economici e produttivi in questo momento di estremo e concreto disagio dovuto alla chiusura forzata delle loro attività che ha azzerato gli incassi. Non a caso abbiamo dato mandato ai nostri tecnici di ricercare ogni possibilità di intervento fattivo e serio nelle disponibilità economiche dell’Ente al fine di proporre azioni di sollievo reale. Riteniamo, infatti, che oltre ad un sostegno economico una tantum, che pure si sta valutando, occorra predisporre, visti i tempi medio-lunghi che si prospettano per il superamento delle criticità, un’azione a lungo periodo che possa incidere positivamente sulla tenuta di ogni singolo operatore. Attesa la sospensione ed il differimento già disposti dal DPCM del 17 marzo scorso, per le cartelle esattoriali in scadenza a marzo 2020 ed a cui si è immediatamente adeguato l’ufficio tributi comunale, stiamo ora pensando a predisporre nuove iniziativa finanziaria nel pieno rispetto dei prossimi decreti governativi, già annunciati dal Presidente Conte, e delle decisioni che dovrà adottare anche la Regione Calabria. In particolare c’è molta attesa da parte dei Comuni rispetto alla decisione che il Governo intenderà assumere circa la richiesta dell’ANCI, con cui ci si confronta quotidianamente, di stanziare 5miliardi di euro agli Enti locali al fine di garantire i servizi al cittadino. Attendiamo, pertanto, di capire le nuove risorse a cui potremo attingere per formulare i nuovi piani finanziari che, comunque, dovranno essere inseriti nelle previsioni di Bilancio, i cui termini di approvazione da parte del Consiglio Comunale, sono slittati al prossimo 31 maggio”.
“Detto ciò – concludono gli amministratori comunali – ribadiamo vicinanza e sostegno alle attività commerciali del nostro territorio, che non saranno, quindi, lasciate sole a combattere questa grande battaglia contro la straordinaria emergenza sanitaria ed economica che stiamo vivendo. Si tratta di una battaglia epocale che, insieme, vinceremo”.