Attualità

Coronavirus, dichiarazione del Governatore della Calabria Jole Santelli

“Apprendiamo dai responsabili dei reparti di Infettivologia e Microbiologia dell’Ospedale “Pugliese” di Catanzaro che i test effettuati sulla paziente ricoverata per sospetto caso di Coronavirus risultano negativi.

La paziente sarà comunque trattenuta fino a lunedì quando, a solo scopo precauzionale, sarà effettuato nuovamente il test.

In Regione Calabria è operativa una task force dedicata alla gestione dell’emergenza Coronavirus ed è formata dal Dipartimento Tutela della Salute, Politiche Sanitarie della Regione e dalla Protezione Civile regionale.

Il gruppo di lavoro è in stretto contatto con l’Istituto Superiore di Sanità, il Ministero della Salute, l’USMAF (Ufficio di sanità marittima, aerea e di frontiera), la Protezione Civile nazionale e la Croce Rossa e ha già gestito i casi sospetti verificatisi a Vibo e Taurianova.

La task force regionale ha individuato l’ospedale “Pugliese” come centro di riferimento per il territorio calabrese e i relativi laboratori di riferimento e offre supporto nelle operazioni di controlli in aeroporto dove Sacal ha installato una termocamera.

Al 20 febbraio in Calabria  – rende noto Jole Santelli – sono stati controllati 10.000 passeggeri di voli in arrivo presso gli scali regionali (7.850 a Lamezia e 2150 a Reggio Calabria) con l’ausilio di 141 volontari”.

La paziente ricoverata in isolamento nell’ospedale di Catanzaro è una giovane di 26 anni, rientrata ieri sera in aereo a Lamezia Terme.

La giovane era stata sottoposta a scanner termico in aeroporto e le era stata rilevata una temperatura di 37.5 gradi, in assenza di altri sintomi. La ragazza tornava da Venezia, con scalo a Fiumicino. Nelle ultime 24-36 ore aveva partecipato ad un convegno insieme ad un collega, a sua volta in contatto col trentottenne identificato come “caso 1” a Codogno e ricoverato per coronavirus.

“Provenendo da area italiana ad altissima sorveglianza – si legge in un comunicato della Regione Calabria – la donna è stata ricoverata in regime di isolamento a pressione negativa. La paziente non è transitata dal pronto soccorso, giungendo direttamente in reparto”