Cronaca

Coronavirus, Crotone: Raffaele Vrenna dona tre respiratori polmonari al San Giovanni di Dio

Si susseguono le donazioni all’Asp di Crotone. L’ultima in ordine di tempo è relativa a tre respiratori polmonari, di ultima generazione e di cui gli ospedali italiani hanno un bisogno disperato in questi giorni di emergenza.

La consapevolezza che la carenza di macchinari, nelle strutture ospedaliere, va colmata in un momento di così grande difficoltà ha spinto Raffaele Vrenna presidente di RVL Group, ad optare per i respiratori polmonari che serviranno, in questo periodo di emergenza da Covid19.

La donazione si è resa possibile grazie alla collaborazione con il dr Mauro, il dr Tucci, il geometra Lumare e il direttore sanitario del nosocomio cittadino dr Cosentino.

Raffaele Vrenna ha voluto esprimere la sua solidarietà e vicinanza al personale medico e infermieristico che opera al San Giovanni di Dio, sono i “testimoni della sofferenza” per i pazienti ricoverati. Vrenna si è detto anche vicino ai cittadini, che di fronte a questa emergenza del coronavirus sono preoccupati per il proprio stato di salute e dei propri cari, in particolare degli anziani, esprimendo loro solidarietà.

Quello lanciato da Raffaele Vrenna è un segnale di amore e rispetto per la città di Crotone e l’intera provincia, da sempre in crisi e oggi ferita ulteriormente da questa emergenza.

Il Presidente del RVL Group ha inoltre inteso lanciare un appello alla cittadinanza: “Restiamo a casa, usciamo da casa solo per le urgenze. Sono sicuro, che usciremo da questa emergenza”.