Cronaca

Controlli e perquisizioni nei negozi di Crotone e provincia autorizzati alla vendita di ” Cannabis Light”

Nella giornata di ieri personale della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri ha effettuato una serie di perquisizioni in città e nella provincia su mandato della Procura della Repubblica nei confronti di alcuni esercizi commerciali i c.d. “cannabis shop” presso i quali si svolge la compravendita di canapa “light”.

Com’ è noto, a seguito dell’entrata in vigore della legge n. 242/2016, recante “norme per il sostegno e la promozione della coltivazione e della filiera della canapa (Cannabis sativa L.)”, veniva data la possibilità, (quantomeno secondo una certa interpretazione della legge) di commercializzazione di parti della pianta contenenti principi attivi.

Da qui la nascita di diversi negozi su tutto il territorio nazionale. Tuttavia, a seguito di una recente Sentenza della Cassazione si è stabilito che la commercializzazione di cannabis sativa e, in particolare, di foglie, inflorescenze, olio, resina, ottenuti dalla sua coltivazione non rientra nell’ambito di applicazione della legge del 2016, e, perciò, costituiscono reato le condotte di cessione, vendita e in genere la commercializzazione al pubblico, a qualsiasi titolo, dei prodotti derivati dalla coltivazione della cannabis sativa, salvo che tali prodotti siano privi di efficacia drogante.

Pertanto, al fine di verificare, la sussistenza o meno di tale “efficacia drogante” nei prodotti in commercio all’interno dei negozi presenti a Crotone e provincia, la Polizia di Stato e l’Arma dei Carabinieri hanno effettuato delle perquisizioni in cinque esercizi commerciali.

In particolare, sono stati controllati due negozi a Crotone, due a Belvedere Spinello e uno a Scandale. Al termine delle operazioni sono stati sequestrati, ad eccezione dei due centri di Belvedere il cui esito è stato negativo, numerose confezioni di cannabis light nonché sacchi contenenti la stessa sostanza per un peso complessivo superiore a 40 chilogrammi.

La sostanza sarà nei prossimi giorni sottoposta ad accertamenti per verificare la sussistenza di efficacia drogante.