Politica

Continua la riorganizzazione di Fratelli d’Italia in Provincia di Crotone con la nomina del coordinamento provinciale

Continua la riorganizzazione di Fratelli d’Italia in Provincia di Crotone con la nomina del coordinamento provinciale, ne da notizia il Coordinatore Provinciale, avvocato Michele De Simone.

Oltre al membro di diritto Maria Adele Bottaro (Assemblea Nazionale) e alla partecipazione di Amedeo Nicolazzi come Sindaco, faranno parte del coordinamento provinciale :
Michelangelo Greco Crucoli
Antonio Leto “Crotone”
Gianni Iaconis “Crotone”
Francesco Laudari “Crotone”
Vincenzo Gentile “Isola Capo Rizzuto”
Pietro De Tursi “Strongoli”
Cataldo Maltese “Melissa”
Mario Carvelli “Petilia Policastro”
Antonella Verterame “Rocca di Neto”
Antonio Misiti “Santa Severina”
Martina Piro “San Nicola dell’Alto”
Rita Polisca “Crotone”
Giuseppe Gallo “Crotone”

Nei prossimi giorni rende noto De Simone – saranno inoltre completate le nomine dei responsabili dei dipartimenti provinciali tematici, che cureranno gli aspetti organizzativi, tecnici e programmatici del partito.
Il coordinamento provinciale sarà integrato con ulteriori ingressi che potranno dare maggiore qualità al Partito, anche all’esito delle imminenti elezioni amministrative.
Ciò che si chiede è il massimo impegno alla vita del partito, concentrando le proprie energie nella proposta politica e nella concretezza, e mettendo al bando polemiche, ripicche e personalismi.
Ripartiremo dai territori per rilanciare una destra di governo che solo Fratelli d’Italia può rappresentare, ed infatti nelle prossime settimane sarà potenziata la campagna del tesseramento che porterà all’apertura di nuovi circoli e al rafforzamento di quelli già esistenti.
La prima riunione del coordinamento provinciale servirà a definire gli assetti della struttura provinciale e consentirà di definire le linee politiche del partito per i prossimi mesi indicandone gli obiettivi e le strategie.
Un maggior radicamento nel territorio, un aumento del numero di eletti negli Enti Locali, una maggior organizzazione di manifestazioni esterne, potranno consentire a Fratelli d’Italia conclude De Simone – di irrobustire la sua forza e, soprattutto, consentiranno di incidere da Destra nelle scelte politiche del territorio.